Formula 1:”Il ritorno di Nando”

0

alonsocasco.jpg

La Renault ha concluso ieri la sua prima sessione di prove private dell’anno a Jerez, sessione marcata dal ritorno in pista di Fernando Alonso.

All’inizio lo spagnolo ha realizzato diversi run in condizioni di pista molto precarie perché durante la mattinata la pioggia h rifatto la sua apparizione. La squadra ha poi deciso di aspettare che le condizioni migliorassero prima di portare avanti il proprio programma.

Alonso ha continuato il suo adattamento alla R27 nel contesto regolamentare del 2008. Fernando ha lavorato anche sul bilanciamento aerodinamico e sulla messa a punto del motore.

“Oggi mi sono sentito più a mio agio. Abbiamo lavorato bene riuscendo a progredire. Il bilancio è quindi incoraggiante. C’è ancora molto da fare, ne sono consapevole, ma è un buon inizio, sono soddisfatto. Mi aspettavo di faticare di più a ritrovare le mie sensazioni dopo la pausa invernale, ma è andato tutto bene ed è positivo,” ha commentato Alonso.

“E’ stata una giornata produttiva, siamo avanzati bene nonostante le condizioni di pista relativamente brutte, soprattutto in mattinata. Abbiamo approfittato dello stato del circuito per registrare dati su pista umida. Fernando oggi è stato più a suo agio. La vettura non ha incontrato il minimo problema, per cui abbiamo sfruttato al massimo questi primi rodaggi con Fernando per preparare l’arrivo della nuova macchina la prossima settimana,” ha aggiunto Christian Silk, ingegnere capo squadra prove.

La Renault sarà in pista anche oggi con Alvaro Parente al volante della R27. Il giovane portoghese è stato invitato in seguito al suo titolo nelle World Series by Renault del 2007.

da www.f1-live.com

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image