F1- Gp d’Australia:”Quando soffrire è superfluo”

0

08f1-01-australiagp-fri-15.jpg

Il mondiale è iniziato, le luci rosse si sono spente e la Ferrari insieme al semaforo spegne tutte le speranze di poter ritrionfare a Melbourne. Un fine settimana tremendo e soprattutto la Domenica dove le Mclaren hanno corso una gara esemplare, anche se la Safety Car ha saputo variare la strategia made in Woking. Dopo questa gara completamente unica, straordinaria, forse irripetibile e con quell’atmosfera unica che solo il sole può regalarti all’alba, un sogno iniziato per tutti gli appassionati ma che per i ferraristi  è stato  solamente un incubo.

Raikkonen voto 6: Voto di incoraggiamento per il finlandese che alla vigilia della gara poteva anzi, doveva vincere e sconfiggere le Mclaren. Invece, problemi di affidabilità lo hanno costretto, forzato, buttato fuori da qualsiasi piccolo sogno di poter arrivare almeno a podio. Ebbene sì, nel Sabato non ha avuto colpe quando gli si è fermata la vettura in piena qualifica, la Domenica si assume tutta la responsabilità, regala giri stupendi alla platea internazionale che sogna di diventare come lui, ma tra incidenti, sorpassi con staccate in stile motogp, un errore grossolano quando inseguiva Glock, tutto ciò si è fatto sentire nell’economia della gara. Kimi è oramai una conferma però occhio in Malesia a non tradire di nuovo la zona podio e l’importante non è arrivare sul podio ma vincere. Insomma, grande coraggio, ce ne fossero come lui.

Massa voto 3: Si può sbagliare da soli, sbagliando ad inserire le marce e girarsi compromettendo una gara intera alla prima curva del primo giro???? La risposta vivente è un certo Massa che aveva tutte le possibilità di vincere, di strabiliare, di far cambiare l’opinione di molti anzi, troppi su di lui. Dopo l’incidente, di cui siamo tutti increduli, ci regala una serie di sorpassi stupendi e solo per questo che si merita un voto in più, è sempre stato aggressivo ma non è servito a nulla, anche quando ha superato un Coulthard in stato di Redbullite. Tutto è vanificato da uno spegnimento improvviso del motore che ha deciso di lasciare Melbourne senza troppi favori. Di Massa potremo citare tanti pregi quanti difetti ma credo che solamente quando capirà che lui non è Raikkonen ma Felipe Massa, potremo vedremo una Ferrari in più a lottare per un posto al sole, cosa che ci siamo dimenticati di prendere nella bellissima giornata di oggi.

Ferrari voto 0: Ebbene sì, zero è il voto che purtroppo si merita la rossa di Maranello dopo quello che ha combinato nella selva oscura e soleggiata di Melbourne. Primo giro, incidente di Massa alla curva Jones e subito dopo rientra ai box, giustamente cambiano l’alettone anteriore e poi? Dopo un solo giro, vedi questo minuscolo brasiliano dal casco dai colori solari, ritornare ai box e lo vedi rifornire. Perde secondi che gli saranno fatali perchè il motore non ha più tenuto pur di recuperare un gap incredibile. Altro errore è quando scatta la seconda safety car e Raikkonen dovrebbe rientrare ai box, fare una bella sosta piena, cambiare i pneumatici, aspettare lo sguardo deciso di Domenicali e poi via per combattere per un podio che era possibilissimo, ed invece no, Kimi accenna di entrare ma posticipa la sua entrata. Esce dalla pista la Safety, torna ai box e chi ti vedi che passa lentamente nei box? Kimi Raikkonen che deve rifornire e lo fà nel momento sbagliato, come nel solito abituè della scuderia Ferrari da un anno a questa parte. Gara tragicomica per le due rosse e se questi sono i risultati che si speravano nei test, meglio iniziare a pregare, prendere un vangelo e pensare che è stato solamente un incubo.

Alla prossima, con le valutazioni della Mclaren nel Gp ‘Australia 2008.

Stefano Chinappi

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image