F1- “Prima fila Ferrari, McLaren penalizzate…”

0

qual_mal.jpg

SEPANG (MALESIA) 22.03.2008 Forse si è parlato tanto, fin troppo, di un gran premio andato male dove già i brutti pensieri cominciavano ad affievolire nella mente di tifosi e non. Ma dopo appena sei giorni la situazione tecnica non è per nulla cambiata, ma nella testa degli appassionati, con fede rossa ovviamente, si legge chiaramente la voglia di riscatto.
Come già detto nulla è cambiato se non le curve che da australiane son diventate malesiane. Stop.
Allora come si può dare una spiegazione ad una sessione di qualifica letteralmente dominata dalla Ferrari, quando le Ferrari stesse si definivano svantaggiate? Sembra che sia stato rispolverato quel tatticume Todtiano, negando l’evidenza.

POLE-POSITION L’evidenza, appunto, è tanta. Massa conquista la pole con un tempo da urlo: 1’35”748, ma probabilmente ciò è frutto di un rifornimento self-service che gli consentirà di fare si e no 15-16 giri, non di più. La stessa evidenza, però, nota Raikkonen a quasi mezzo secondo dal compagno (1’36”230) e tutti sanno il vizio del finnico di viaggiare quantomeno brillo…di benzina ovviamente!
Stupisce vedere un Kovalainen davanti ad Hamilton e non si posson fare ipotesi su eventuali strategie in McLaren visto l’irrisorio distacco inferiore al decimo di secondo.
Fa piacere, invece, notare la Toyota di Jarno Trulli in quinta piazza davanti la coppia Bmw formata da Kubica ed Heidfeld.
Webber conferma una Red Bull in forma, dopo la tragicomica uscita di Coulthard nelle libere, causa inspiegabile cedimento delle sospensioni anteriori. Un avviso per domani: si salvi chi può!
Si nota, nelle ultime file, il solito Zorro Alonso che non demorde con il suo carretto siciliano, tutto colorato, colmo di benzina come quei tir lunghi dieci metri che solitamente si incontrano sulle autostrade…
Come già visto in Australia, il figlioccio di Flavione punterà sicuramente all’unica sosta ed è uno dei pochi piloti in grado di interpretare al meglio questa strategia…chiedere a Kovalainen per ulteriori conferme!
Infine chiude la quinta fila Timo Glock, anch’egli colmo di benzina. Si vedrà cosa sarà in grado di fare.
Stupiscono, in negativo ovviamente, le due Williams, assenti alla Q3. Probabilmente la testa di Rosberg è rimasta a Melbourne, anche se le vetture dello Zio Frank non sembrano proprio andare.

PENALITA’ Il tutto sembra presagire una domenica Pasquale firmata in rosso, tradizioni e calendario a parte, ma in questa Formula 1 l’evidenza può diventare dubbio facilmente. Sicuramente se ne vedranno delle belle. Già Bmw e Renault hanno chiesto la penalizzazione di entrambe le vetture made in Woking ree, a ragion loro, di aver ritardato rispettivamente Heidfeld e Zorro. Sicuramente non hanno torto, ma ormai è diventato un vizio comune quello di effettuare il giro di rientro con il limitatore inserito.
A tal motivo è un pò illogica la retrocessione di cinque posizioni inflitta alle McLaren, anche se per lo spettacolo sarà meglio così, perché piace vedere sorpassi, adrenalina e qualche sospensione rotta. Sta di certo che al momento il tutto giova a favore della scuderia Ferrari, sempre che non se ne parli troppo…

Onlysicily per eRace

Valerio Lo Muzzo

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image