Indycar: “Chi sarà al via: AJ Foyt IV”

0

afoytra1.JPG

A.J. Foyt IV- Numero 2 -Vision Racing:

Data Nascita: 25 Maggio 1984

Nipote del quattro volte trionfatore nella prestigiosissima 500 miglia di Indianapolis , AJ Foyt, vera leggenda dei campionati a ruote scoperte nord-americane, ha iniziato la sua carriera di professionista a soli nove anni con i dragsters, vincendo due titoli prima di passare ai più consoni e tradizionali “kart”. Nonostante la nomea di un cognome pesante, Foyt IV ha lavorato sempre a testa bassa riuscendo poi ad emergere gradualmente, lavorando anche come meccanico addetto al lavaggio di singole parti meccaniche di vetture. Il datore di lavoro? Suo nonno AJ Foyt. Tra le mansioni particolari rivestite, anche quella del meccanico ufficiale del team nella stagione IRL 2002, con il compito di cambiare i pneumatici anteriori durante gli “splash ‘n’ go” dei piloti titolari. Quello stesso anno nel frattempo si darà da fare anche con risultati importanti per la carriera. Sarà suo il titolo Indy Pro Series, serie cadetta della Indy Racing League, nel suo anno di inaugurazione. Nel 2003 conclude diciottesimo nella 500 miglia alla “tenera” età di diciotto anni. Un numero simbolico dunque . Stabilisce dunque , cosi’ facendo, un record assoluto: il più giovane pilota a vedere la bandiera a scacchi nella gara dell’Indiana. Potremmo anche trovare un’altra coincidenza “forzata” al proposito. Infatti il record viene strappato a Josele Garza, partecipante alla Indy del 1981. Corre anche una stagione intera nel 2005 senza però risultati eclatanti ma con un evento che quasi gli costa la carriera: l’incidente durante la gara di Indiana , poi vinta da Wheldon, con Bruno Junqueira, con conseguente infortunio e lungo stop per questi. L’abbandono dei motori Toyota e le prestazioni che tardano ad arrivare gli costano il posto da titolare a favore di Jeff Bucknum. Una stagione di “pausa” in Nascar e poi a fine 2006 ancora IRL prima nella gara finale del campionato a ChicagoLand al posto dell’infortunato Dario Franchitti. Nel 2007 ancora in IRL con Vision . Cinque volte tra i primissimi classificati alla fine delle gare, con un podio a Kentucky. Quattordicesimo posto nella classifica finale del campionato. E tanta voglia di ricominciare a far bene.

MN

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image