Indycar: “Jimmy Vasser torna per l’ultimo saluto alla ex Cart”

5

vasser.jpg

Come ben tutti sapete, uno dei co-titolari della scuderia KV Racing Technology è l’ex-pilota Jimmy Vasser, vero asso della CART degli anni Novanta, peraltro compagno di scuderia (e di avventure) di Alex Zanardi ai tempi della Target Ganassi. L’ex pilota dopo essersi ritirato nei primi anni di questo decennio, ha confermato nei giorni scorsi che sarà al via per l’ultima gara in programma della storia della CART/CCWS che si disputerà in California, nello storico tracciato di Long Beach nel fine settimana 18-20 Aprile. Il gran premio sarà valevole per i punti del campionato Indycar Series, e molto probabilmente ci saranno altre sorprese per quanto riguarda “new-entry”, anche se molto probabilmente tutti gli ex-teams della IRL daranno forfait vista la coincidenza con l’appuntamento di Motegi.

Sarà al volante della KVRT Cosworth/DP01/Bridgestone numero 12 : non ci saranno in dotazione infatti, le forniture motori, pneumatici e telai della Indycar, bensi’ quelle vecchie del defunto campionato di Champ Car). La vettura sarà sponsorizzata dalla Plantronics, ma non si conoscono ancora i colori della livrea ( Servia e Power infatti corrono nella stessa scuderia con livree differenti).

Vasser vinse il campionato CART 1996, proprio iniziando con un trionfo a Long Beach, e lo stesso pilota ha preso parte alla sua ultima gara proprio nella city californiana nel 2006.

“Non mi aspetto di lottare per vincere, visto che non ho allenamento da oltre due anni, ma sarà divertente e soprattutto un onore esserci l’ultima volta che va in scena questa serie. E poi il pubblico californiano è sempre stato caloroso con me, un emozione in più”- queste le parole di colui che si appresta a correre per la sedicesima volta in carriera in questo circuito. Nelle restanti quindici ha vinto nel 1996, tre podii e altri risultati notevoli a punti. Detiene anche il record di partenze della serie con ben 211 gare disputate.

Ci si aspetta anche la partecipazione della Forsythe, di Rocketsports, Pacific Coast e Minardi, tutte scuderie che non hanno preso parte al nuovo campionato. Fra i piloti quasi sicuramente ci saranno Tracy e Tagliani, e chissà che qualche altra vecchia gloria non possa farci un pensierino

MN


Condividi in

Autore

5 commenti

  1. Ma che accrocco è??? corrono con le vetture champ car ma i punti sono valevoli per la indycar???
    e poi è concomitante con motegi???!!! c è qualcosa che non mi quadra….

  2. no è tutto normale..lo decisero quando fecero la conferenza del 23 febbraio (panoz, punti e concomitanza con motegi)..semplicemente perchè la honda che è proprietaria del circuito di Motegi e fornisce motori alla IRL pose il veto per far annullare la gara

    anzi dopo la conferenza decisero anche di correre a Surfers a fine stagione, senza punti però (misi la news a marzo mi pare)..ora si chiede di integrare anche Edmont verso Luglio, questa dovrebbe valere come Long Beach per i punti

  3. si ma come li danno i punti???
    se uno lo stesso giorno vince a motegi e a long beach vince un altro, entrambi prendono il max dei punti??? allora a uno scarso conviene stare in america, dove di sicuro il livello sarà piu scarso…

  4. Stefano Chinappi il

    ma non hai capito che a Long Beach è una gara celebratova, la fine della Champ car. Una degna conclusione di questa stupenda serie…..non c’azzecca il livello e comunque tutte le vetture della Indycar vecchia edizione dovranno correre per forza a Motegi. Insomma, sarà un finale degno della storia che ha avuto la Champ Car.

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image