Indycar: Indy500- Prospetto riassuntivo e novità

0

indy.jpg

Quest’anno come tutti sapete, la 500 miglia di Indianapolis, giunta alla sua novantaduesima edizione, non avrà problemi a riempire la griglia di partenza cosi’ da arrivare a trentatrè partenti prequalificati. Oltre ai piloti della Indycar Series, che quest’anno hanno raggiunto una soglia degna dei migliori anni della Indycar/Cart degli anni novanta, ci saranno alcune “new entries” particolari. Ve ne abbiato reso conto di volta in volta nel corso di questi mesi di vita del blog. Ci sono però altre novità per quanto riguarda possibili nuovi sedili assegnati.

Andiamo a fare una panoramica generale della situazione per quanto riguarda queste wild-cars.

Sarah Fisher correrà con il suo team privato omonimo sponsorizzato da una bevanda energetica naturale, Tomas Scheckter correrà con il team affiliato alla Penske , la “Luczo Dragon Racing” che l’anno scorso è stata portata al quinto posto finale da Ryan Briscoe ora in Penske. Il sudafricano, figlio del campione del mondo F1 1979 Jody, sarà al via come Sarah Fisher di altri due appuntamenti del calendario. Townsend Bell invece è iscritto ufficialmente a sette appuntamenti stagionali, di cui uno disputato domenica a St.Petersburg, e tra questi anche la gara dell’Indiana. Guiderà per la Dreyer & Reinbold. Il nostro Max Papis “Mad Max” sarà al via con il team privato ” Rubicon Racing” affiliato alla Dreyer & Reinbold. Per ora dunque trenta partenti assicurati.

Vediamo i papabili restanti (vi ricordo che a Indy prendono il via tretatrè vetture ma se ne possono iscrivere di più, visti i turni di prequalificazione).

Beck Motorsports, ha confermato i suoi piani di correre ad Indianapolis con il giapponese Yasukawa, pilota con un passato in IRL nel periodo 2004-2006, o con Alex Barron, anch’egli pilota IRL per molti anni tra la fine degli anni novanta e gli inizi di questo decennio. Intanto la scuderia si presenterà al via nella gara di Motegi , la prossima in programma per il calendario (in concomitanza con Long Beach).

Per Hemelgarn Racing forse un contratto con Richie Hearn, mentre Playa del Racing schiererà Jacques Lazier.

Panther Racing , campione IRL nel 2001 e 2002 con Hornish jr, dall’anno scorso si è unita con Delphi-Fernandez e quest’anno schiera Vitor Meira come unico pilota, prospetta di schierare una seconda vettura se sarà possibile recuperare un qualche sponsor.

Rahal Letterman Racing non ha ancora deciso se schierare una seconda macchina (fino al 2006 ne schierava regolarmente addirittura tre). Se decidesse di farlo il nome su cui si punta è il campione Indy Pro Series Alex Lloyd, che quest’anno ha firmato con Ganassi per una terza vettura, ma la sua partecipazione nel campionato sembra essersi dissolta nel nulla.

A.J. Foyt Racing schiererà come al solito due vetture. Per ora c’è soltanto Darren Manning come pilota titolare.

Vision Racing , il team di Tony George quest’anno ha Carpenter ed Aj Foyt IV, ma forse ci sarà una terza vettura affidata ad un pilota da scegliere in questa lista di veterani: Paul Tracy, Davey Hamilton and John Andretti . Questi ultimi due hanno preso parte all’ultima edizione della Indy 500 nel maggio scorso.

Anche Roth Racing sta lavorando per una terza vettura oltre a Marth Roth e Jay Howard.

Addirittura una seconda vettura per “Sarah Fisher Racing“, o anche una terza per Penske per Hornish jr. In forse anche una quinta vettura Andretti Green Racing, per un pilota ancora da decidere.

MN

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image