Il buco nel muso

3

La Ferrari porterà in Spagna una novità che è già stata discussa ampiamente prima dell’inizio del campionato, si tratta del buco nel muso, un’apertura posta al di sopra del naso della vettura che ha il compito di permettere all’aria di attraversare il naso ed uscire dall’alto.

L’utilità di far uscire l’aria verso l’alto è dovuta al fatto che in questo modo è possibile abbassare la resistenza che l’aria incontra sbattendo contro il muso e quindi migliorare l’efficienza dell’anteriore della vettura.
La configurazione nuova della Ferrari permette così all’aria di fluire senza incontrare resistenze, uscendo nella zona appena davanti alle sospensioni. Il flusso d’aria che esce dal buco non presenta turbolenze che rovinano molto il resto dell’aerodinamica della vettura ed inoltre, uscendo da una sezione ristretta, permette di generare una bassa pressione prima dello sbocco. La presenza di un flusso d’aria uscente da un foro in realtà provoca un piccolo aumento di resistenza sul naso della vettura, che senza buco funziona come un canale che convoglia l’aria verso l’abitacolo, gli effetti positivi però sembrano maggiori rispetto a quelli negativi. La bassa pressione generata sotto il foro, infatti, tende a richiamare aria che raggiunge i profili dell’alettone anteriore più velocemente, migliorando la stabilità e l’efficienza di questi profili.

Condividi in

Autore

3 commenti

  1. Sicuramente migliorerà l anteriore… ma non si toglie cosi aria destinata al fondo, visto che succhia aria altrimenti incanalata sotto la vettura? Sarei curioso di vedere la soluzione in galleria del vento. Certo è che visto l enorme guadagno cronometrico (si parla di 4 decimi), questo foro è veramente una genialata.

  2. Beh, da quanto ne so, ne toglie poca di aria da sotto, anzi in teoria aumenta la portata in quanto crea questa depressione appena prima del foro che tende a richiamare aria, in pratica funziona esattamente come se fosse un Venturi.
    Comunque i dati della galleria del vento non li vedremo mai, purtroppo… Figurati che la Ferrari li mette in giro (giustamente)!

  3. Bè diciamo che comunque questa modifica tende anche ha schiacciare di più l’anteriore vero il suolo e di conseguenza gli alettoni possono essere più scarichi è garantire un aumento di velocità, però temo che uno svantaggio sia che siccome sono auto ha trazione posteriore, per scaricare la loro potenza e quindi avere una buona accellerazione devono avere le ruote posteriori ben schicciate a terra.
    Quindi penso che poi bosognia saper regolare bene l’incidenza degli alettoni per evitare questo svantaggio. Ad esempio riducendo di più del necessario l’incidenza dell’alettone davanti.

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image