Moto GP: il giorno dopo l’Estoril

0

estoril-2008.jpg

Anche qui all’Estoril la corsa è rimasta ristretta ai soliti nomi. Jorge Lorenzo ha fatto un super weekend, guidando al limite sia in qualifica che in gara. Grande prestazione anche per Rossi e per Pedrosa che completano il podio, soprattutto il primo che vinto la gara dei gommati Bridgestone. Ritornano finalmente davanti le Kawasaki, ovviamente grazie all’americano John Hopkins che trova un buon quinto posto. Ma è chiaro ormai come la Yamaha M1 sia la moto più equilibrata del lotto poichè anche i piloti Tech 3, Edwards e Toseland, sono regolarmente nelle prime posizioni, Tra l’altro da questa gara hanno a disposizione il motore a valvole pneumatiche che garantisce una velocità sul dritto finalmente sufficente a battersi ad armi pari con gli altri. Positiva la gara di Stoner, viste le prestazioni dei primi due giorni, dove in casa Ducati hanno stravolto la moto senza trovare il bandolo della famosa matassa. Deludenti, ma comunque nei dieci le due Suzuki con Vermeulen che è venuto fuori in gara rimanendo sempre davanti al compagno di squadra. Notte fonda invece per le altre Ducati di Melandri, Guintoli ed Elias, oltre che per la Kawasaki di West. Ma se per i ducatisti il problema è la non facile gestione della GP8, per l’aussie della verdona il problema è da ricercare altrove: non ci sarebbe da sorprendersi, quindi, se venisse sostiuito prima di fine stagione.
Grande gara anche per i due ritirati della corsa, Dovizioso ha osato tentando di tenere il gruppo dei primi tre, Hayden è partito male ma stava rinvenendo sul gruppo di testa. La prossima gara sarà in Cina e tutti si aspettano delle risposte da loro: Stoner e Bridgestone. Vederemo se saranno in grado di darcele.

Andrea Massari

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image