Dtm:”Tutti al Lausitzring…col fiato in gola”

0

000000000000000000011.jpg

Tutti al Ring!!!!!!! Beh, se vi aspettate il Nurburgring, meglio che ponete le valigie sotto il letto, perchè si rimane a casa. Se invece state pensando al Lausitzring, allora il gioco è fatto. Si viaggia, si entra in un atmosfera che si rifà tanto alla Nascar e che qui, nel vecchio continente, raramente possiamo goderci. Sull’ovale non ci saranno le stock car ma le prelibate vetture del Dtm. La solita sfida tra Mercedes e Audi entrerà nel vivo per la quarta volta in questa stagione e se andiamo a scoprire quello che è accaduto al Mugello, la lotta sarà ancor più interessante. Riepilogando quello che successe due settimane fa, da notare il trionfo di Green davanti al compagno di squadra, Di Resta e Kristensen. Ci si auspicava un dominio di Timo Scheider e questi ha fallito miseramente sin dalla partenza, sbagliando completamente l’approccio con la tensione psicologica. Ora come ora, non c’è solo un favorito ma bensì tre. Perchè questo numero? Ovviamente, oltre al solito Scheider, saranno della partita anche gli indomabili Green e Di Resta, che come detto prima, possono rendere ancor più appetitoso questo campionato. Guardando gli outsider, dispiace dirlo ma credo che per Ekstrom potrebbe trattarsi dell’ultima chance per poter sperare nell’idilliaco trionfo finale. Altre speranze, sempre rimanendo ad Iglostadt, sono riposte sul solito Kristensen che grazie alla sua enorme esperienza, saprà mantenere la calma e potrebbe agguantare l’ennesimo podio stagionale. Spostandoci in Casa Mercedes, non ci resta che affidare la spada di Damocle a Spengler che è stato autore di una stagione 2008, davvero preoccupante. Solo il podio al Motopark di Oschersleben ha reso al massimo il suo talento ma se vorrà sperare in qualche minima chance di vincere al ring, dovrà utilizzare più la testa e il piede. Per quanto riguarda i soliti ignoti, cioè Schumacher Jr. e Paffett, la posta in palio non sarà la vittoria ma il sogno è quello di sperare in qualche minimo segnale di risveglio da un letargo che dura da mesi. Infine, toccando un tasto dolente e dolce allo stesso momento, Susie Stoddart e la Legge hanno dimostrato che gli attributi sono anche affar loro, quindi tanto vale sferrare l’attacco per togliersi qualche sassolino dalla scarpa.

Stefano Chinappi 

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image