Indycar- Milwaukee libere- Mutoh il miglior rookie

0

milwaukee-mile.jpg

L’evento “Milwaukee Mile AJ Foyt 225” è considerato una tappa fondamentale per la storia del team Newman Haas, che ha trionfato nell’ ovale più corto del campionato, da un miglio appena, ben sette volte su ventiquattro partecipazioni. Questo è avvenuto nel corso degli anni dal 1983 fino al 2006, con Mario Andretti, Nigel Mansell, Paul Tracy,
Michael Andretti e Sebastien Bourdais. Lo stesso Team Manager Laningan è l’organizzatore dell’evento dal 1992 ad oggi. Forse quest’anno sarà ancora più dura tentare di rinverdire questa tradizione di vittorie, visto che Justin Wilson e Graham Rahal stanno faticando più del previsto nelle libere.

Hideki Mutoh della Andretti Green Racing è in testa nelle prove libere disputate da parte dei debuttanti a Milwaukee. Il suo miglior giro è stato di 22.7518 secondi alla velocità media di 150.603 miglia orarie.

“E’ stata una buona esperienza questa delle libere surplus, per prendere confidenza maggiore. Mi sento pronto per essere più veloce e provare una nuova configurazione per le qualifiche e gare che mi permetta di andare più forte.”

Will Power della KV Racing è stato il migliore dopo il giapponese , alla media di 160.063 miglia orarie. Seguono G.Rahal, Oriol Servia e Justin Wilson nella Top Five, tutti e tre non hanno superato le 159 miglia orarie.

Un totale di 383 giri sono stati percorsi in questa sessione e nessuno dei rookies ha fatto meglio del tempo della pole 2007 di Castroneves alla media di 171.071 mph.

Mutoh: “Penso che la mia vettura sia ben bilanciata, certo posso essere più veloce, ma il mioingegnere di squadra (Green) e il mio motorista (Gosselin) mi hanno detto di pazientare perchè questo è un tracciato veloce e bisogna fare esperienza gradualmente. Siamo comunque in buona forma per domani. Per quel che riguarda il circuito, come mi sono trovato? Sembra quasi una circuito stradale, perchè il banking è molto basso, sono più avvezzo a questo tipo di tracciati, sento di poter far bene davvero e possiamo prendere un secondo dal primo in qualifica. I miei compagni di scuderia mi hanno aiutato, Danica era nel mio box durante le libere, e mi ha detto quale sono le linee su cui stare sopra e io ho fatto come ha detto lei, ed è stato un buon consiglio.”

Will Power: “E’ stata una sessione tutto sommato buona. All’inizio non sapevamo che pesci pigliare, poi verso la fine siamo riusciti a trovare equilibrio. Quando siamo usciti la prima volta eravamo molto dietro, ora siamo quasi davanti a tutti. Questa sessione per i debuttanti ci ha aiutato molto, per noi della KV è stata un’opportunità di trovare il bandolo della matassa, e conoscere in quale direzione andare. Mi piace questo circuito e sono fiducioso per domani. Non mi sono mai divertito tanto quest’anno a correre su un ovale.”

Graham Rahal ” Abbiamo imparato molto in poco tempo. Abbiamo fatto un cambiamento radicale alla fine, e si è dimostrato vincente. Nonostane le undici vetture in pista, è comunque difficile destreggiarsi nel traffico qui. Non oso pensare a 27 vetture.”

Oriol Servia: “Quest’ora di pratica ciè servita molto e ci ha dato la possibilità di controllare l’elettronica della vettura. E’ stato un giorno di carburazione in vista di domani dove si inizierà a fare sul serio.”

Justin Wilson: “Tutto quello che abbiamo fatto oggi ci è servito molto, e ci ha permesso di avvicinarci alla vetta. Studieremo le informazioni raccolte stanotte per essere pronti al meglio domani.”

MN

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image