24h Le Mans- Qualifiche, 1° giornata:”Peugeot imprendibile”

3

00_hdi_peugeot

Sono iniziate le prime qualifiche a Le Mans e non poteva che star davanti la Peugeot. L’equipaggio Lamy/Sarrazin/Wurz ha preceduto, seppur di poco, le altre 908 Hdi Fap guidate da Montagny/ Klien/ Zonta e Minassian/ Villeneuve/ Genè. Finalmente si è potuto rivedere all’opera lo spagnolo che la settimana scorsa fu protagonista di un incidente gravissimo nella zona delle curve Porsche. Non solo 908 Hdi Fap in pista, e le Audi ne sono a conoscenza anche se non sono riuscite, almeno per questa prima sessione, a scongiurare l’attacco a tre da parte dei prototipi francesi. Quarto posto per Kristensen/ Capello/ Mcnish, seguiti da Premat/ Rockenfeller/ Luhr e Biela/ Pirro/ Werner. Insomma una situazione simile a quella che chiunque si sarebbe immaginato, anche se meraviglia l’ottava piazza della nuova Dome guidata dal solo Ito. Per quanto riguarda le Lmp2, primo posto per la Zytek del team Barazi Epsilon che ha sopravvanzato le velocissime Porsche Rs Spyder di Van Merksteijin ed Essex. Da notare che per quanto riguarda la Rs Spyder del team olandese, Verstappen ha avuto a che fare alla fine della sessione con una foratura, forse causata da un contatto con un detrito. Spostandoci nella categoria Gt, o meglio nella Gt1, primo posto per la Saleen del team Larbre Competition davanti alla Corvette C6r guidata da Papis/ Gavin/ Beretta, che era stata addirittura prima in classifica per molto tempo per poi farsi superare quando la sessione era oramai finita. Infine, per quanto riguarda la Gt2, en plein per le Porsche 997. Primo posto per la vettura gestita dal team Flyzing Lizard Motorsport, seguita dai francesi dell’Imsa performance Matmut. Terza la Ferrari del Virgo Motorsport, mentre passando tra i nostri portabandiera, nessun risultato di rilevante importanza per la F430 del team Af Corse che ha con sè Biagi/ Montanari/ Vilander. Invece, per quanto riguarda la sessione serale, da notare gli spaventosi botti da parte della Lola guidata da Noda e della Pescarolo di Dumas. Molti cambiamenti di posizioni nella Lmp2 con il ritorno al comando della Porsche del team Essex, davanti alla vettura gemella gestita da Van Merksteijin. In Gt1, invece, solito dominio Corvette con le Aston Martin ancor di più in difficoltà, specialmente il modello del team Modena. In Lmp1 e Gt2 la situazione non è cambiata, anzi, molti team si sono dedicati ai long run per verificare il loro passo gara in vista di Sabato e Domenica.

Stefano Chinappi

Condividi in

Autore

3 commenti

  1. L’Audi pensa alla gara e non alla qualifica dove ha visto che le Peugeot sono troppo veloci…
    L’Audi ha dalla sua il fatto che le sue auto sono affidabilissime (Sebring a parte), invece secondo me le Peugeot sulle 24 ore peccheranno di affidabilità che a Le Mans è la cosa che conta di più.
    Cmq io spero in una vittoria Peugeot magari della #8 almeno si rompe questa egemonia che c’è da 7 anni da parte di Audi… e spero anche in un podio di una delle Pesca…:oops:

  2. Stefano Chinappi il

    Se la pescarolo dovesse andare a podio, vuol dire che abbiamo assistito a 24 ore rocambolesche in cui è successo di tutto. L’audi, anche quando erano le pesca le nemiche n°1, pensavano alla gara ed effettuavano sempre long run. Facile interpretare queste qualifiche, fanno bene in Casa Audi anche se la Peugeot ha ben 2 anni sulle spalle, potrebbe fare molto ma molto meglio dell’anno scorso.

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image