La Formula Uno prende ancora esempio dalla Indy: E’ l’ora dell’etanolo?

1

fittipaldi

Si è sparsa recentemente una voce : in F1, ci sarebbe un partito consistente, tra i vertici della federazione, che vorrebbe l’utilizzo dell’etanolo come carburante, invece che il comune petrolio. Sarebbe una svolta epocale che non ha precedenti nella sua storia, e sarebbe l’ennesimo caso in cui l’Europa prende lezioni dalle competizioni d’oltreoceano. Emerson Fittipaldi, campione dei “Due Mondi”, verso la fine degli anni Settanta ha corso per un team privato sponsorizzato dalla Coopersucar. Ora sta costruendo una raffineria di zucchero di canna in Brasile (l’etanolo nasce dalla fermentazione di questa pianta). Si è cosi’ espresso: “Bernie l’anno scorso ha contattato l’azienda numero uno in Brasile in questo settore, sono sicuro che anche le altre categorie motoristiche seguiranno l’esempio della Indycar, che ha già adottato questa linea da qualche tempo”. Per la precisione dal 2007, quando c’è stato il passaggio dal metanolo alla nuova sostanza.

Sarebbe un passo avanti anche verso i propositi di una Formula Uno maggiormente “ecologica”, un progetto propugnato da ormai qualche anno.

MN

Condividi in

Autore

1 commento

  1. Sarebbe secondo me una mossa azzaccatissima, in quanto vedo neo biocarburanti ( molto più che nell’ idrogeno, che stenta a partire causa la mancanza di idrogeno!!! ) il futuro delle delle auto stradali. La ricerca nel campo racing non potrà che fare bene

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image