24h Le Mans, 19a ora:”La notte premia il pilota”

0

00_box_audi2

La notte a Le Mans ha premiato il pilota, e ciòe Kristensen. Il danese ha inannellato una serie di giri impressionanti, addirittura quando la pioggia era entrata a far parte della corsa, che ha messo ko l’avversario principale della Peugeot, Villeneuve su 908 Hdi Fap n°7. Nella mattinata, invece, la sfida per il primo posto non poteva che vedere protagonisti Mcnish contro Genè, autori di una sequenza di giri fenomenali e di un passo gara imperdonabile per chiunque. Terzo posto per la Peugeot N°9 guidata da Klien/ Zonta/ Montagny, che oramai ha un importante gap nei confronti delle altri Audi che sono ancora in pista, rispettivamente la n°3 e n°1. Ma c’è da ricordarsi che l’Oreca di Fassler, durante la mezzanotte, è stata protagonista di un incidente grave nei dintorni delle Curve Porsche e il pilota è rimasto fortunatamente illeso. Notte che ha riservato sorprese anche per la Pescarolo con i soliti guai meccanici avvenuti alla vettura N°16, mentre in Casa Creation si deve registrare una foratura. Nella mattinata, invece, quando vi era il diluvio sul circuito di Le Mans, l’altro prototipo francese del team Saulnier Racing, presente nell’Lmp1, è stato protagonista di un incidente nella zona delle Tetre Rouge, con conseguente ritorno ai box lentissimo e tanto lavoro per i meccanici. Spostandoci in Lmp2, primo posto inattaccabile per il team Van Merkstejin su Porsche Rs Spyder, mentre secondi e con tantissimi giri di distacco il team Essex, oramai rimasti praticamente soli nella lotta al titolo di classe, poichè Embassy Racing, Rml, lo Speedy Racing team Sebah, hanno abbandonato la corsa da tempo. Insomma, come avevamo previsto, dominio Porsche che invece non c’è stato in Gt2. Approposito di Gt, nella categoria madre, quindi nella Gt1, primo posto assoluto per l’Aston Martin di Garcia/ Turner/ Brabham che anche col diluvio non hanno mollato la loro prima posizione a favore delle Corvette che sono sempre lì, in pista, a sperare in un ritiro per la 009. Infine, spostandoci nella Gt2 troviamo un dominio impressionante delle Ferrari. Primo posto assoluto per la F430 del Risi Competizione, con Bruni che ha guidato gran parte della frazione notturna.

Stefano Chinappi

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image