Formula 1- Road to Magny Cours:”Un giro in campagna”

2

00_bagarre_mcours

Una pista mozzafiato che piace a pochi piloti, che sta per scomparire dal calendario della F1 e oramai non affascina più come prima. Signori e signore, benvenuti al circuito di Nevers Magny Cours dove l’anno scorso la Ferrari dominò e che iniziò la sua scalata al vertice. Vale la pena dirlo, vista la squalifica di Hamilton, gli affari, parlando di risultati, nella scuderia di Maranello potrebberò semplificarsi ma attenti a Kubica, solido pilota polacco, che ha finalmente raggiunto il suo obiettivo primario in Canada. La Bmw arriverà sul circuito francese con tante domande e poca sostanza, tra queste la prima viene da tutti noi appassionati: Ce la faranno a vincere o ad andare sul podio senza che assisteremo ad una gara anomala? Bene, la risposta è facile, poichè nei dintorni di Monaco di Baviera hanno capito il reale potenziale che può offrire la F1.08 ma allo stesso tempo il successo canadese può aver provocato un “effetto Red Bull”, quindi aspettiamoci di tutti dai tedeschi. Ma non siamo qui per blaterare su possibili pronostici o probabili risultati perchè già abbiamo a disposizione Valerio Lo Muzzo, caro collega, che ogni Venerdì ci indica le scommesse da fare. Allora perchè non andiamo a farci un bel giro del tracciato di Magny Cours, molto veloce con alcune chicane che possono spezzare il ritmo e anche aumentare il consumo dei pneumatici. Essendo una pista da medio- basso carico aerodinamico, la Mclaren potrebbe presentarsi come favorita perchè si è sempre mostrata veloce nei tratti in cui il freno è un opzione indisiderabile, ma la Ferrari non starà li a guardare gli avversari guadagnarsi l’ambita coppa del vincitore.

Primo settore: Si parte con il corto rettilineo principale e si arriva alla Grande Courbe con la quinta marcia inserita, si punta la propria vettura verso sinistra per poi affrontare la curva Estoril, veloce e molto difficile da percorrere. Il pilota, oltre a tenere la sua monoposto in traiettoria, deve anche sfidare la forza di gravità che può destabilizzare il suo collo e chi non è allenato abbastanza potrà avere problemi in gara. Passata la curva Estoril, ci avviamo a percorrere un lungo rettilineo che ci porta con la sesta marcia inserita al tornantino dell’Adelaide.

Secondo settore: Grande decellerazione per poter impostare l’Adelaide al meglio delle nostre possibilità e subito dopo, sempre stando attenti a non forzare l’uscita perchè il Tc non esiste più, ci prepariamo con un lungo rettilineo per poter affrontare la prima delle due chicane che ci sono nel circuito. Diamo un benvenuto alla Nurburgring, chicane in salita che può ingannare la visuale del pilota. Nonostante si possa sbagliare per un niente, la presenza di ampie vie di fuga garantiscono il lasciapassare per poter tornare in pista. Nessuno riposo per il pilota perchè arriva un altro bel tornante, ma questa volta più veloce dell’Adelaide. Subito dopo, con la quinta marcia ci prepariamo a percorrere la seconda chicane del circuito che non permette distrazioni, non solo perchè è più stretta da approcciare ma anche perchè le vie di fuga sono piene e zeppe di ghiaia, quindi non ne vale la pena fare il Sato della situazione.

Terzo settore: Già due settori affrontati e nessuna sbavatura? Allora non sbagliate neanche qui. Dopo tanto gas aperto, diamo ampio spazio al freno quando siamo nelle vicinanze della Chateau D’Eau. Seconda marcia inserita, regime del motore basso e ci si esce con molta foga per poter scendere nei pressi della Compleex de Lycee, che venne modificata anni fa e che ora rappresenta soprattutto un prolungamento del tracciato. Altra veloce e brusca decellerazione che ci porta ad una mini chicane, molto pericolosa ma solo perchè vi sono cordoli altissimi che possono disarcionare la vettura dalla pista e quindi si potrebbero perdere preziosi decimi. Se alla fine tutto è andato bene, allora vuol dire che sono trascorsi solo 1 minuto e 15 secondi da quando avevamo iniziato, cioè il tempo che è valso a Massa la pole position nel 2007.

Stefano Chinappi

Condividi in

Autore

2 commenti

  1. Grazie della citazione caro collega…aspettiamo venerdi per le scommesse!!!!

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image