F1- Gp Francia, prove libere:”Massa- Alonso i più veloci”

0

00_ferrari_qualifiche_gp_turchia_03

Si è appena conclusa la prima giornata di prove sul circuito francese di Magny Cours. Due sessioni in cui abbiamo assistito ad una Ferrari competitiva ma che certe volte ha deciso di badare più alla situazione in pista che alle giornate che seguiranno. Iniziando dalla prima sessione, tenutasi nella mattinata, da notare la facilità con cui Massa ha piazzato temponi su temponi, regalando a Kimi Raikkonen solo le briciole che si trovano nelle vie di fuga. In Casa Ferrari si è notato un ottimismo d’altri tempi, ovviamente facilitato dalla situazione grigia come il cielo, delle Mclaren. Hamilton, secondo, avendo a che fare con una vettura molto bassa e dotata di un camber eccessivo, si è trovato a guidare più una soap box che una F1. Primo degli umani, anche se dopo la vittoria canadese facciamo fatica a discriminarlo così, Robert Kubica. Quinto posto per lui davanti al funambolo Alonso, molto cauto nei primi due settori del tracciato, una belva nel terzo. Rimanendo in Casa Renault, nel paddock non si è visto il buon Flavio Briatore che forse starà ancora regalando emozioni e non solo, alla sua neo moglie. Tante soddisfazioni anche in Toyota, dove il mai domo Trulli ha siglato il settimo tempo generale, sopravanzando Heidfeld e Vettel. Se siete in vena di curiosità, la Fia ha deciso di far simulare ai piloti una situazione di caution, quando la Safety Car diviene la vera protagonista del Gp.

I tempi della prima sessione di libere:

1 – Felipe Massa (Ferrari F2008) – 1’15″306 – 22
2 – Lewis Hamilton (McLaren MP4/23-Mercedes) – 1’16″002 – 22
3 – Heikki Kovalainen (McLaren MP4/23-Mercedes) – 1’16″055 – 20
4 – Kimi Raikkonen (Ferrari F2008) – 1’16″073 – 21
5 – Robert Kubica (BMW Sauber F1.08) – 1’16″377 – 19
6 – Fernando Alonso (Renault R28) – 1’16″400 – 23
7 – Jarno Trulli (Toyota TF108) – 1’16″758 – 32
8 – Sebastian Vettel (Toro Rosso STR3-Ferrari) – 1’16″838 – 27
9 – Nick Heidfeld (BMW Sauber F1.08) – 1’16″870 – 21
10 – Timo Glock (Toyota TF108) – 1’16″886 – 31
11 – Nelson Piquet (Renault R28) – 1’17″063 – 31
12 – David Coulthard (Red Bull RB3-Renault) – 1’17″234 – 21
13 – Mark Webber (Red Bull RB3-Renault) – 1’17″269 – 22
14 – Nico Rosberg (Williams FW30-Toyota) – 1’17″394 – 30
15 – Rubens Barrichello (Honda RA108) – 1’17″491 – 25
16 – Sebastien Bourdais (Toro Rosso STR3-Ferrari) – 1’17″683 – 27
17 – Kazuki Nakajima (Williams FW30-Toyota) – 1’17″696 – 25
18 – Jenson Button (Honda RA108) – 1’17″928 – 21
19 – Giancarlo Fisichella (Force India VJM01-Ferrari) – 1’18″072 – 27
20 – Adrian Sutil (Force India VJM01-Ferrari) – 1’18″673 – 13

Seconda sessione:

Quanto viene reputato importante il titolo in prima pagina sull’Equipe, per i francesi? Molto. Un esempio sono state le qualifiche della 24 ore di Le Mans, dove le tre Peugeot si erano sfidate con il coltello tra i denti pur di godersi il meritato trionfo passeggero, ma anche in F1 non si scherza visto che la Renault, con Alonso ovviamente, ha battuto tutti. Vi ricordo, sono ancora libere e le prestazioni in pista si devono prendere con le pinze, ma come detto prima, in Francia l’Equipe ha tanta influenza. Tornando a noi, Ferrari e Mclaren non sono rimaste a guardare, poichè Massa è sempre lì, anche se secondo generale. Meno difficoltà se confrontiamo il mattino per Kimi Raikkonen, che si è conquistato con i long run, un ottimo terzo posto. Per quanto riguarda la Mclaren, Lewis Hamilton, tra escursioni ed errori, non si è risparmiato, quindi si è dovuto accontentare del quarto tempo. Per quanto riguarda i nostri portabandiera, risultato deludente sia per Trulli, dodicesimo, che per Fisichella, diciottesimo e con enormi problemi di guidabilità. Tornando in Casa Renault, dopo tanti e tanti problemi in termini di prestazioni, finalmente Piquet è riuscito ad entrare nella top ten. Insomma, un venerdì da prima pagina per la Francia e i francesi, aspettando la tempesta rossa-grigio-nera nella giornata di domani.

I tempi della seconda sessione di prove libere:

1 – Fernando Alonso (Renault R28) – 1’15″778 – 37
2 – Felipe Massa (Ferrari F2008) – 1’15″854 – 24
3 – Kimi Raikkonen (Ferrari F2008) – 1’15″999 – 42
4 – Lewis Hamilton (McLaren MP4/23-Mercedes) – 1’16″232 – 29
5 – Sebastian Vettel (Toro Rosso STR3-Ferrari) – 1’16″298 – 42
6 – Robert Kubica (BMW Sauber F1.08) – 1’16″317 – 35
7 – Heikki Kovalainen (McLaren MP4/23-Mercedes) – 1’16″340 – 36
8 – Nick Heidfeld (BMW Sauber F1.08) – 1’16″458 – 43
9 – Nelson Piquet (Renault R28) – 1’16″543 – 39
10 – David Coulthard (Red Bull RB3-Renault) – 1’16″572 – 36
11 – Nico Rosberg (Williams FW30-Toyota) – 1’16″682 – 42
12 – Jarno Trulli (Toyota TF108) – 1’16″743 – 43
13 – Sebastien Bourdais (Toro Rosso STR3-Ferrari) – 1’16″758 – 42
14 – Kazuki Nakajima (Williams FW30-Toyota) – 1’17″002 – 32
15 – Timo Glock (Toyota TF108) – 1’17″092 – 39
16 – Mark Webber (Red Bull RB3-Renault) – 1’17″106 – 38
17 – Jenson Button (Honda RA108) – 1’17″244 – 37
18 – Giancarlo Fisichella (Force India VJM01-Ferrari) – 1’17″394 – 42
19 – Rubens Barrichello (Honda RA108) – 1’17″591 – 27
20 – Adrian Sutil (Force India VJM01-Ferrari) – 1’17″868 – 33

Stefano Chinappi

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image