WRC review:”Loeb, buona la prima ma stecca la seconda”

0

loeb_3005_big

Comincia come era finito il mondiale rally 2008, con un trionfo del solito Loeb che dopo la quarta corona iridata consecutiva conquistata solo un mese prima nel rally del Galles, mette la firma sul rally inaugurale, a dimostrazione che il mondiale vinto la passata stagione non gli ha tolto la fame di vittorie..anzi.

Si riparte il 24 Gennaio con il rally di Montecarlo, prima tappa del mondiale 2008, ma soprattutto con il grande assente Gronholm che dopo 18 anni e due mondiali vinti (nel 2000 e nel 2002) ha deciso di appendere il casco al chiodo e dire basta alle corse.

Ma per uno che sceglie di salutare la carovana del rally, c’è né uno che invece decide di ritornarci. E’ Gigi Galli, che dopo aver disputato solo tre gare (Svezia, Norvegia e Portogallo) nel 2007 con la Citroën Xsara, torna da pilota ufficiale della Stobart Ford Focus al fianco di Henning Solberg.

Già nella prima giornata di prove speciali il cannibale della Citroen mette tutti in riga, compreso il compagno di squadra Dani Sordo, l’unico capace di impensierirlo per davvero. Lo spagnolo fa segnare il miglior tempo nel primo stage ma Loeb non ci sta a rimanere dietro e di lì in poi sarà un monologo tutto francese fino alla fine. Loeb fa il vuoto dietro di sé, infliggendo distacchi pesantissimi a tutti gli avversari e mettendo subito una seria ipoteca sulla prima vittoria stagionale. Solo Hirvonen e Atkinson sono sotto il minuto. Così con le posizioni di testa già consolidate, le uniche emozioni sono offerte da François Duval, Petter Solberg e il nostro Gigi Galli racchiusi in un fazzoletto di appena una dozzina di secondi. Il suo ritmo si fa sempre più insostenibile per gli avversari nella seconda giornata, e i distacchi aumentano. Un minuto il suo vantaggio su Sordo, rallentato da un problema al differenziale della sua Citroen C4, un minuto e venti secondi su Hirvonen, terzo. Lontanissimo dalla vetta è Chris Atkinson, due minuti il suo ritardo dalla vetta. Galli è settimo. Nessun colpo di scena nella terza e conclusiva giornata del rally monegasco che incorona così il principe Loeb per la quinta volta. Alle sue spalle si piazza la Ford Focus di Hirvonen, che grazie a una condotta regolare e senza sbavature centra il primo podio della stagione. Grande bagarre invece per il gradino più basso del podio tra Chris Atkinson e Duval dopo l’uscita di scena di Sordo per problemi tecnici, con il pilota della Subaru che riesce però a rintuzzare gli attacchi del belga fino agli ultimi km, riportando sul podio il team giapponese dopo quasi un anno di assenza e un 2007 avaro di soddisfazioni. Esordio splendido per Gigi Galli, sesto con la Stobart Ford Focus, che già alla prima gara riesce subito a fare meglio del compagno di team Henning Solberg (fratello di Petter) giunto nono.

Al termine della prima tappa la classifica piloti vede in testa Sebastian Loeb con 10 punti, poi Hirvonen (8 p) e Atkinson (6 p). In classifica costruttori primo posto ex equo per la Total Citroen e la Subaru Impreza entrambe a quota 10.

8 Febbraio, rally di Svezia, per un altro week end nel segno dell’alsaziano della Citroen. Il favorito non può che essere lui, grazie al successo conquistato tra le stradine monegasche due settimane prima. Ma si sa il rally non è la F1, e i colpi di scena non mancano mai. Così il super favorito per la vittoria finale, alla sua 100° partenza viene messo subito fuori gioco nella prima giornata dopo uno spettacolare cappottamento fortunatamente senza conseguenze fisiche né per lui né per il navigatore Daniel Elenà. In testa vola Matti Latvala con la Ford che precede la Ford gemella del compagno Hirvonen. Quarto Galli, a suo agio tra i blocchi di neve dietro a Henning Solberg, vincitore della prima superspeciale. Seconda giornata che vede il rientro in gara di Sebastian Loeb grazie alla regola del super rally, ma con ben 20 minuti di ritardo dalla vetta. Dopo poche battuate,il francese è però costretto al ritiro definito a causa della rottura del propulsore della sua C4. Il numero 100 proprio sembra proprio non portare fortuna al campione del mondo.

Intanto Galli si insidia al terzo posto, favorito dallo stop di Henning Solberg, fermato da un problema tecnico nello stage numero 11.Classifica che viene confermata anche nella terza e ultima giornata, con Latvala che festeggia la sua prima vittoria stagionale, e anche la prima vittoria in carriera nel mondiale rally, diventando anche il più giovane pilota nella storia del WRC ad aggiudicarsi una gara del mondiale. A 58 secondi ecco Hirvonen, mai in grado di dare fastidio al proprio connazionale. Terzo posto e primo podio della stagione, il secondo della sua carriera (dopo quello ottenuto nel 2006 nel rally di Argentina), per Gigi Galli.

Grazie alla strepitosa tripletta, la BP Ford Abu Dhabi balza in testa con 26 p, dieci in più della Stobart Ford a quota 16 p, mentre la Total Citroen del campione del mondo Loeb e di Dani Sordo scivola al quarto posto con soli 15 punti. Nel mondiale piloti con il ritiro di Loeb, Hirvonen vola al comando con 16 p, sei lunghezze in più del rivale francese.

Dopo soli due appuntamenti la strada verso il quinto titolo mondiale appare già tutta in salita per Sebastian Loeb, pronto a riscattarsi già nel successivo rally in Messico. Insomma chi temeva che quello del 2008 sarebbe stato un altro anno all’insegna dello strapotere del solito Loeb può dormire sogni tranquilli.

Cristina Capruzzi

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image