Wrc review, parte 2°:”Loeb torna a ruggire in Messico e Argentina”

0

00_loeb

Il 28 Febbraio va in scena il terzo atto del campionato del mondo rally, che sbarca questa volta in America Latina per il rally del Messico. Loeb vuole tornare a vincere dopo il ko svedese , ma già nella prima giornata di prove deve fare i conti con un Latvala in versione “Speedy Gonzales” pronto a fare il bis dopo il successo in Svezia. 9.6, i secondi rifilati all’alsaziano della Citroen C4, 22 quelli che il finlandesino della Ford mette fra se e il terzo classificato, Chris Atkinson. Quarto e sesto i due fratelli Petter e Henning (autore quest’ultimo di un fuoripista senza conseguenze).

Chi invece comincia male il week end è il compagno di squadra di Latvala, Mikko Hirvonen, che dopo aver centrato una roccia nel corso della quarta speciale subisce una foratura che gli costa ben 40 secondi.

Non inizia meglio il rally del Messico per Dani Sordo e Gigi Galli. Il numero 2 della Total Citroen distrugge la sospensione anteriore sinistra, mentre il pilota di Livigno è autore di un fuoripista che gli fa perdere quasi un minuto e lo taglia fuori dalla prima giornata. Galli e il suo navigatore che però grazie alla regola del super-rally rientrano nella seconda giornata, anche se ormai a causa del ritardo accumulato il loro rally è irrimediabilmente compromesso.

Day 2 appunto, che si apre subito con un colpo di scena: il leader della classifica Matti Latvala accusa un problema al propulsore della sua Ford Focus durante la ps 13 perdendo così un minuto e spianando la strada a Sebastian Loeb e Atkinson che a fine giornata avrà un ritardo di 1’01’’ dal francese.

Alle spalle di Latvala si piazza Henning Solberg davanti al leader del mondiale piloti Mikko Hirvonen. Iniziato male per Gigi Galli e Giovanni Bernacchini il rally messicano si conclude peggio. L’equipaggio italiano si ritira dopo aver disputato solo tre ps Sabato, a causa di un problema al rinforzo della scocca che non ha permesso ai commissari, per questioni di sicurezza, di dare il via libera gli italiani.

Posizioni quindi che rimangono invariate anche nella terza e ultima giornata, con Loeb che bissa il successo ottenuto sempre qui l’anno scorso. Sul podio salgono anche Atkinson a conferma dei passi in avanti fatti dal team, a dispetto di un 2007 disastroso e Latvala che riesce a limitare i danni e a portare a casa comunque sei punti pesanti.

Grazie al terzo successo stagionale, il cannibale accorcia le distanze dalla vetta della classifica detenuta sempre da Hirvonen, portandosi a un solo punto dal finlandese. Mentre in classifica costruttori la Citroen sale al secondo posto con 25 p dietro alla solita Ford (39 p)

La storia si ripete anche in Argentina (27 Marzo)con la marsigliese suonata ancora una volta sul podio in onore del vincitore, sempre lui, Loeb. Un successo maturato già dal Venerdì, quando il quattro volte campione del mondo si mette davanti a tutti, dopo che le due Ford avevano monopolizzato la mattinata ma soprattutto dopo il ritiro di Hirvonen, a causa del violento impatto contro una roccia. Seguono le due Subaru, in crescita e Gigi Galli a nove secondi da Solberg, vincitore anche di una ps. Chiude la top ten Aigner con la Mitsubishi Lancer.

Sabato, noie all’impianto elettrico della Stobart Ford Focus mettono la parola fine sul rally di Argentina di Galli e del co-driver Bernacchini, autori fino a quel momento di una splendida gara, condotta con grinta e senza errori. Problemi anche per Matti Latvala che come il pilota italiano potrà rientrare in corsa sfruttando la regola del super rally. Nulla di nuovo nelle prime tre posizioni, con Loeb a fare l’andatura sul resto del gruppo e le due Subaru a scambiarsi le posizioni. Petter Solberg scavalca infatti il team-mate Atkinson portandosi a 1’19’’ da Loeb.

La cavalcata verso la quarta vittoria stagionale per Loeb diventa così una passeggiata con l’unico compito di gestire il vantaggio sui diretti inseguitori senza correre rischi. Alle sue spalle si piazza Atkinson che si riprende la seconda posizione a discapito di Solberg. Si tratta del quarto trionfo consecutivo nel rally sudamericano, il 39° della sua carriera.

Dopo quattro appuntamenti, Loeb guida la classifica piloti (con 30 p), con cinque lunghezze di vantaggio su Hirvonen.

Prossimo appuntamento dal 24 al 27 Aprile con il rally di Giordania, novità assoluta nel calendario FIA WRC 2008. E la sfida continua.

Cristina Capruzzi

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image