F1 –”L’analisi della gara di Kimi Raikkonen”

1

00_raikkonen_silverstone

E’ stata una gara molto difficile, non è così ?

KR: “Abbiamo fatto solo un errore, quando abbiamo scelto le gomme sbagliate al primo pit stop. Non ci aspettavamo che si mettesse a piovere e così abbiamo deciso di non montare le gomme nuove. Fino a quel momento avevamo la macchina e la velocità per vincere la corsa, ma sfortunatamente l’errore ai box ci è costato caro. Di positivo però c’è che almeno abbiamo portato a casa un po’ di punti. ”

Cosa è successo alla partenza ?

KR: “Ho fatto davvero una bella partenza. Stavo per mettermi in scia tra Mark e Heikki, ma Mark si è spostato sulla sinistra e a quel punto non avevo più dove andare. Lewis ha fatto una partenza perfetta, superando tutti e passando dalla quarta alla prima posizione. Così quello che ho potuto fare è stato semplicemente accodarmi anche se avevo un buona velocità.”

Sei stato tu a suggerire al muretto di non cambiare le gomme?

KR: “No è stata una decisione di tutto quanto il team. Siamo una squadra per cui quando c’è da prendere una decisione la si prende insieme. A volte si fa la scelta giusta, purtroppo oggi è stata una di quelle giornate in cui non è stato così. L’importante è che questo errore ci serva per imparare. “

Adesso il campionato è molto serrato nelle prime posizioni. Cosa ti aspetti dalla seconda parte della stagione?

KR: “Le ultime quattro gare non sono state molto facili per me. Nell’ultimo gran premio avevamo una buona velocità ma sfortunatamente ho avuto un problema con la macchina. Nonostante le gare in cui non sono andato a punti e le ultime due dove invece non ho fatto una gara perfetta, siamo ancora i lotta per il mondiale, quindi la mia situazione non è così male. Sono fiducioso perché abbiamo una macchina che può vincere molte gare. Ci sono ancora nove gran premi davanti e dobbiamo cercare di spingere al massimo. Se tutto funzionerà bene, dovremmo essere in grado di vincere.”

Nelle prime fasi della gara eri più veloce di Hamilton. La Ferrari secondo te oggi, mettendo da parte per un momento il problema delle gomme, era la miglior macchina in pista?

KR: Sono convinto che avevamo la miglior macchina. Non è che improvvisamente non è stato più così, ma abbiamo sbagliato la scelta delle gomme che ha compromesso la nostra gara. Siamo stati sfortunati.

Dopo nove gare ci sono tre piloti a pari punti in testa al mondiale, questo segna l’inizio delle tue ambizioni per il mondiale?

Come ho già detto prima, le ultime quattro gare non sono state facili, ho due zeri nel mio tabellino di marcia mentre nell’ultima gara anche se ero veloce ho avuto un piccolo problema. La nostra situazione sarebbe potuta essere molto peggiore e invece siamo ancora lì attaccati ai nostri avversari. Sappiamo di avere un buon potenziale ma dobbiamo cercare di sfruttarlo nel migliore dei modi. Siamo in una buona posizione, abbiamo una buona macchina per cui non abbiamo motivi per non pensare positivo.

Hai menzionato il problema delle gomme, ma con i pneumatici intermedi non eri così veloce. Come mai?

KR: “Ho caricato il quantitativo di benzina per arrivare fino alla fine di conseguenza ero molto pesante in quel momento. Poi con la pioggia mi sono girato un paio di volte perché c’era acquaplaning e sapevo che la macchina non era completamente ok. Sono sicuro che con una scelta azzeccata delle gomme saremmo stati in grado di lottare per la vittoria.”

Dando un occhiata alla classifica piloti, sei deluso?

KR: “Nelle ultime quattro gare non sono stato esattamente dove sarei voluto essere, ma siamo in testa al mondiale per cui non sono affatto deluso. Dobbiamo cercare di fare sempre meglio già dalla prossima gara e sono sicuro che riusciremo a stare davanti.”

Quando dopo il primo pit hai visto che non avevi lo stesso passo di Hamilton, hai chiesto al muretto di cambiare come aveva fatto Alonso?

KR: “No. Le nostre previsioni erano che smettesse di piovere. Quando però abbiamo visto che questo non succedeva è stato deciso di rientrare ai box. Purtroppo nel frattempo abbiamo perso molto tempo, ma è facile con il senno di poi dire cosa avremmo dovuto fare. E’ stata una gara deludente ma alla fine sono arrivato quarto, ho guadagnato qualche punto e soprattutto sono in testa al mondiale insieme a Massa e Hamilton, quindi non abbiamo perso niente.“

Puoi descriverci la tua lotta con Fernando Alonso?

KR: “E’ stato divertente. E’ sempre bello lottare con gli altri piloti anche se non ho voluto prendere troppi rischi. Fernando non aveva niente da perdere quindi poteva rischiare di più. Volevo conquistare qualche altro punto per la classifica così alla fine ho deciso di superarlo. E’ stato bello. ”

Cristina Capruzzi

Condividi in

Autore

1 commento

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image