Indycar: Las Vegas Motor Speeway nel calendario 2009?

0

las_vegas

Come sarà il calendario 2009 della Indycar Series? Tra le tante proposte, avvallamenti e smentite oltre che conferme per i gran premi già inclusi nella stagione 2008, potrebbe arrivare l’annuncio di una gara a Las Vegas. Qui si è già corso a Las Vegas Park nel lontano 1954 quando il campionato americano per eccellenza era un solo e si chiamava “AAA”, un ovale sterrato in cui fu disputata una unica edizione  di 100 Miglia vinta da Jimmy Bryan, poi arrivò la F1 con un circuito cittadino ricavato però dal parcheggio del Caesar’s Palace nel biennio 1981-1982. Un nuovo ovale da un miglio e mezzo ha visto la IRL competere negli anni novanta dal 1996 al 2000 e poi nel biennio 2004-2005 è stata la volta della Champ Car, che però ha abbandonato definitivamente gli ovali nel 2006 con Milwaukee unico appuntamento. Il 2007 invece è stata  la stagione in cui ha debuttato un vero e proprio cittadino di Las Vegas che fu la prima tappa stagionale del campionato che ha chiuso i battenti quest’anno con la gara d’addio di Long Beach. Che cosa sarà di Las vegas nel futuro? Molto si è parlato di movimenti che avrebbero interessato la F1: d’altronde lo stesso Ecclestone, prima di scegliere il circuito ricavato all’interno del catino di Indianapolis, aveva a lungo corteggiato negli anni novanta la città del Nevada come sede di un possibile gp degli USA , nelle vesti appunto di successore di Phoenix. Recentemente si è ancora parlato di un possibile ingresso nel campionato F1, un cittadino preferibilmente, ma il futuro “motoristico” della città sembra essere ben altro. La Indycar infatti ha intenzione di dare alla luce un calendario 2009 provvisorio alla fine del prossimo mese, Agosto, e sembra che all’interno di esso, possa trovare spazio anche un appuntamento proprio qui, nella città della perdizione. La Speedway Motorsports Inc., che possiede l’ovale, ha proposto ai vertici organizzatori di far rientrare in gioco proprio l’ovale che fu abbandonato otto anni fa, e la stessa compagnia spinge per far entrare, ve lo ricorderete perchè ne parlammo a suo tempo, l’ovale di Loudon nel New Hampshire. Altre gare appartenenti allo stesso “circuito” e facenti capo alla Speedway Motorsports sono Texas, Infineon, e Kentucky.

“Potrei dire che c’è molto interesse a far correre la Indycar qui nel 2009, più di quanta ce ne sia stata negli anni scorsi, quando abbiamo tentato timidi approcci. La riunificazione ha giovato all’ambiente ed ora appare più forte e appetibile rispetto a prima. E poi c’è anche il lato promozionale se vogliamo chiamarlo cosi’: l’eco delle prestazioni di Danica Patrick, poi un folto gruppo di giovani promettenti che faranno da ricambio generazionale adeguato in futuro a chi ha contribuito a mantenere alto il nome di questa serie negli anni recenti, e soprattutto molta competitività”- afferma Chris Powell, presidente dela Las Vegas Motor Speedway.

Quest’anno sono previste diciotto gare, e si sono aggiunte in corsa Long Beach, valida per il campionato Champ Car e Indycar allo stesso tempo, Edmonton che è stato incluso recentemente come tappa ufficiale a fine Luglio, e Surfer’s Paradise che si correrà ad Ottobre come gara non valida per l’assegnazione di punti. L’anno prossimo potrebbero essere diciannove, ma bisogna vedere quanti e quali circuiti su anelli rimarranno o verranno aggiunti (nella fattispecie Las Vegas e Loudon) e lo stesso dicasi per i circuiti stradali e cittadini. Infatti, ancora aperte sono le questioni Toronto ed  Elkhart Lake.

MN
Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image