A1 Gp:”E’ giunto il giorno della nuova Italia”

3

00_piscopo

Tanti test tra Guadix, Mugello e Fiorano. E’ la nuova Ferrari targata A1 Gp che è oramai pronta ad iniziare la battaglia, a guadagnarsi il rispetto oltre che l’affetto di ogni pilota e nazione. La Casa di Maranello ha compiuto il tutto nei minimi particolari facendo scendere in pista piloti del calibro di Andrea Bertolini, Marc Gene ed infine, Patrick Friesacher. Il primo, come ben sapete, corre in Fia Gt da anni ed è un abbonato al successo con la sua Maserati Mc12. Genè è attuale tester della Ferrari F1 ma si diletta a commentare su Sky, oltre che a fornire dati importanti alla scuderia dal punto di vista aerodinamico. Infine, Patrick Friesacher è conosciuto per le sue passate esperienze in Minardi, per poi scomparire nel nulla e tornare a sua volta nel gruppo dei piloti pronti a testare la vettura powered by Ferrari. John Travis, inoltre, è il principale protagonista di tutto questo progetto e ha dichiarato che il lavoro svolto dalla Rossa è stato stupefacente, tale da raggiungere i 3500 km di test. Lavoro svolto in maniera tale da rendere la preparazione del motore più efficiente, anche se il telaio non è ancora ai livelli desiderati. Per giunta, con l’entrata della Michelin in veste di fornitore unico, non ci sarebbe da meravigliarsi se l’Italia avrà parte dei suoi favori sul circuito di casa, il Mugello che ospiterà l’appuntamento inaugurale. Insomma, quest’articolo ha uno scopo importante, cioè quello di approfittare del giorno della presentazione della nazione per introdurvi ad un’attenta analisi di ciò che è stato svolto, oltre a facilitarvi nel corso dei prossimi mesi dove vi aggiorneremo ogni singolo istante prima di approdare nel mese più caldo della stagione A1 Gp, quello di Settembre dove tutto inizierà e quindi da lì che potremo tirare le prime somme. A proposito, oggi sul circuito di Mugello verrà presentata si la nuova vettura ma i piloti difficilmente saranno schierati in platea. Ghinzani, attuale capo della squadra, è ancora indeciso sulla scelta da compiere e probabilmente si opterà su Mortara o proseguiremo con Edoardo Piscopo, apparso maturato durante l’avventura nella F3 Italiana, anche se in quella categoria il livello qualitativo della concorrenza è scarso. Infine, ricordiamo che il maggior supporter della nazionale è Toni Texeira, che oltre ad essere il capo in assoluto della categoria detiene in possesso sette delle nazioni partecipanti, e tra queste anche l’Italia.

Stefano Chinappi

Condividi in

Autore

3 commenti

  1. Decisione difficile, sono fantastiche entrambe… poi ad imola mi aspetto il pienone di gente. Però credo che andrò a vedere la A1GP, il wtcc già l’ ho visto 2-3 volte ( Bellissimo!!!) :mrgreen:

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image