WRC Review:”Loeb conquista l’Acropoli, le Ford spadroneggiano in Turchia”

0

loeb_3005_big1

Il 29 Maggio il WRC fa tappa in Grecia per il settimo round del mondiale, il penultimo prima della lunga pausa estiva.

Nella prima giornata, le Total Citroen fanno le lepri mentre Latvala è costretto a fare i conti nella SS4 con una foratura che gli fa perdere dieci secondi. Nonostante ciò il finlandese riesce comunque a inserirsi in seconda posizione grazie al “tattico” Sordo che preferisce conservare una posizione vantaggiosa nell’ordine di partenza del giorno dopo. Non se la passa meglio l’altro alfiere della Ford, Mikko Hirvonen che nel corso della sesta speciale finisce contro una roccia danneggiando lo sospensione posteriore destra, così come Latvala che rompe la sospensione sinistra.

Chi invece non sbaglia è Petter Solberg, che riesce a piazzare la sua nuovissima S14 in terza posizione precedendo la Stobart Ford del fratello Henning.

La seconda giornata inizia così con “l’extraterreste” Loeb a fare da apripista, compito che sembra non danneggiare particolarmente il francese che stampa la miglior prestazione anche nel day2 , incrementando il proprio margine sugli avversari, a partire da Petter Solberg con una Impreza in progressione, solida e veloce. L’altra faccia però della Citroen si chiama Dani Sordo, fuori dalla lotta per il vertice a causa di una serie di forature che lo hanno costretto a fermarsi. Stabile nelle prime posizioni ritroviamo anche nella seconda giornata, Henning Solberg che precede la Ford ufficiale di Mikko Hirvonen a tre minuti dal capo classifica..un’infinità. Prosegue il week end nero per la rivelazione di questa stagione, ovvero Matti Latvala. Questa volta il giovane pilota Ford è costretto a correre con un motore senza turbo, non andando così oltre l’ottava piazza.

Piccola soddisfazione per Galli, che a dispetto dei problemi idraulici fa segnare il miglior tempo in ben due speciali. La sua gara è ormai però fortemente compromessa dopo l’urto nel primo giorno, contro un grosso masso appena 12 km dal via.

Pochi i colpi di scena nella giornata conclusiva, che vede trionfare come da copione Loeb davanti a Solberg autore di una gara da incorniciare. Un esordio migliore per la nuova S14, il team anglo-giapponese proprio non poteva immaginarselo..

Conclude al terzo posto Mikko Hirvonen che riesce a raddrizzare un week end iniziato con qualche difficoltà, dopo la rottura della sospensione nel primo giorno. Sembra invece non avere pace Gigi Galli che dopo la pietra centrata in pieno nella prima giornata e i problemi idraulici, tanto per chiudere in bellezza è tradito dalla trasmissione della sua Ford privata.

Tutti in pista di nuovo il 13 Maggio per il rally di Turchia, che ritorna nel calendario dopo l’anno sabbatico del 2007. La prima giornata inizia con Loeb e Solberg (Henning) davanti a tutti e con Latvala terzo. Quarto Gigi Galli, motivato e voglioso di dimenticare lo sfortunato rally dell’Acropoli come dimostra il miglior tempo fatto registrare in ben quattro tratti cronometrati. Prima giornata di speciali, che si caratterizza soprattutto per il doppio gioco della Ford, apparse più in forma del campione francese fin dal primo stage. I due della BP Ford infatti scelgono di non forzare il proprio ritmo, per non essere i primi a scendere in pista Sabato come prevede il regolamento per chi è il più veloce nel giorno precedente. Latvala e Hirvonen fanno così strada a Loeb, ma monopolizzano le prime due posizioni Sabato, con il rivale della Citroen in affanno, essendo stato costretto a spazzare il manto stradale dalla polvere. Intanto risale in quinta posizione ma con ben due minuti di svantaggio Dani Sordo, che aveva mandato in frantumi la sospensione della sua C4 ufficiale nella prima giornata. Chiude la top ten Villagra, dietro a Rautenbach e Galli, quest’ultimo rallentato da una perdita di potenza del suo motore. Con le posizioni cristallizzate nel terzo e conclusivo giorno del rally di Turchia, la vittoria va alla Ford di Mikko Hirvonen che nemmeno una foratura nell’ultimo leg riesce a fermare. Il pilota della BP Ford alla sua seconda affermazione stagionale, precede sul traguardo il compagno di squadra Latvala, incapace finalizzare in occasione della foratura del team mate ed un impotente Loeb, sonoramente battuto dallo schiacciante dominio delle due Ford ufficiali. Delusione invece per Galli che non partecipa all’ultima giornata di speciali a causa di una disidratazione importante. Male le due Subaru, che non riescono ad andare oltre il sesto e il tredicesimo posto, con Solberg ed Atkinson.

Il campionato del mondo riprenderà il 31 Luglio con il rally dei mille laghi, l’unico in cui Loeb non è mai riuscito a salire sul gradino più alto de podio. Dopo otto appuntamenti la classifica vede in testa Hirvonen, davanti a Loeb per sole tre lunghezze, mentre l’unico italiano nel mondiale Galli, è settimo con 17 punti. Nella classifica costruttori la BP Ford guida con 99p, seconda la Total Citroen a quota 90.

Cristina Capruzzi

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image