Lms – Nurburgring, gara:”Peugeot sorride, Audi ottimista”

0

00_peugeot1

Dominano, irridono gli avversari e conservano nel finale quel pizzico di tensione che basta per sperare positivo, anzichè tornare con la mente nell’accogliente inferno di Le Mans. Stavolta è la coppia formata da Lamy- Sarrazin a completare l’opera perfetta, lottando per l’intera corsa con l’altra 908 Hdi Fap di Minassian- Genè. Tuttavia non troviamo solo festeggiamenti sul tracciato del Nurburgring, specialmente se andiamo ad indugiare nei box Audi, dove regna, nonostante tutto, ottimismo in vista dell’ultimo appuntamento stagionale, che si terrà a Silverstone in un periodo non proprio tranquillo dal punto di vista metereologico. Dunque, nonostante abbia provato in tutti i modi a cambiare le sorti della corsa, Rockenfeller non è andato oltre il terzo posto. Quarti, ad insidiare fino all’ultimo la giovane coppia costituita anche dal talentuoso ma ancora acerbo Premat, sia Mcnish che Capello hanno dovuto fare i conti con un prototipo abbastanza nervoso, limitandone l’immenso potenziale a disposizione; ma se da una parte le Lmp1 regalano quasi sempre poche soddisfazioni, in Lmp2 succede di peggio con la solita Porsche del team Van Merkstejin a gestire la situazione con non chalance. A seguire a distanza, la Pescarolo del Saulnier Racing, protagonista di un testacoda quando la corsa era prossima alla conclusione; ma non sono mancati i colpi di scena in questa categoria, basti pensare al testacoda da principiante compiuto da Casper Elgaard, trattandosi di Porsche Rs Spyder del team Essex, che era oramai prossimo ad attaccare i nemici olandesi. Tanti problemi anche per la Lola dello Speedy Racing team Sebah, portata al traguardo senza troppi complimenti dal trio: Belicchi- Pompidou- Zacchia. Quindi, rompiamo gli indugi e dirigiamoci con destinazione Gt1, che ha visto trionfare in solitaria l’Aston Martin del team Modena, seguita a sua volta dalle Corvette; una settimana iper negativa per Alphand, che ha seriamente rischiato di subire il sorpasso da parte della Lamborghini del team Ipb Spartak Racing, finchè questi non ha avuto a che fare con un problema idraulico verso la conclusione. Infine, come al solito chiudiamo in bellezza con il trionfo della Ferrari F430 Gt del team Virgo Motorsport nella categoria Gt2; una vittoria splendida, capace di metter a tacere le indomabili Porsche che si imbattevano senza tregua tra una chicane e l’altra. Dunque, anche il Nurburgring ha avuto i suoi momenti di gloria, che saranno ricordati specialmente in Peugeot per la rivincita presa nei confronti di Audi, la quale tende al varco i nemici nel territorio amico…tale Road Atlanta, quando la storia sarà pronta a crogiolarsi le mani.

Stefano Chinappi

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image