Gp2 – Europa, qualifiche:”Vamos a Ganar, Pantano!”

0

00_pantanovalencia

Prosegue il cammino trionfale di Giorgio Pantano per quanto concerne la stagione in corso della Gp2 Main Series. Sul tracciato pseudo cittadino di Valencia, il padovano si assicura la pole più bella, che lo spedisce negli annali di questa categoria. Alle sue spalle troviamo Pastor Maldonado, dietro per soli 71 millesimi, ma la soddisfazione rimane molta visti i problemi in mattinata, con conseguente “bacio” e alettone posteriore rotto nel settore antecedente il ponte. Dunque, Valencia si propone come la fonte d’ispirazione per un altro pilota che prende il nome di Petrov; il russo, più volte opaco in questa stagione, si regala il primo vero sorriso in vista delle due gare che dovranno riportarlo ai vertici, quindi stessa cosa si può dire per Romain Grosjean. Per il francese del team Art rimane il rammarico di non aver potuto sfruttare l’ultimo giro a disposizione, quello buono, pronto a riportarlo in prima fila. Parlare di probabile pole è abbastanza eccessivo, ma l’obiettivo Maldonado era già stato posto con cura, quasi in maniera maniacale nonostante le speranze siano andate perse per colpa di un rallentamento, causato sfortunamente da un pilota Bcn.

Terza fila interessante con la presenza ingombrante di un Zuber in fase di studio della pista. Accanto troverà il belga D’Ambrosio, giocherellone con il volante e passionale nei tratti in cui la sua Dallara targata Dams non ne vuole sapere di girare tra ponti e stradine secondarie. Dispiace ricordare la sfortunata esibizione del suo compagno di team, tale Kamui Kobayashi che sbaglia la chicane “Alinghi” e finisce per pagare l’enorme sottosterzo procuratosi. Il risultato? Semplice, sia l’alettone posteriore che anteriore disintegrati, quindi qualifica finita ed ultima fila assicurata, accanto al deludente figlio di “papà” Herck.

Proseguendo con l’ordine di partenza di gara 1, che sarà di scena domani pomeriggio, da far registrare la mediocre prestazione di Bruno Senna, il quale a mese iniziato decise di prender parte all’appuntamento, sempre sullo stesso tracciato, riguardante la F3 spagnola. Il brasiliano, nonostante la minima esperienza avuta in quei giorni, sembra aver accusato le mille variabili di questo circuito: sorpassi infiniti, un assetto poco indicato e la scarsa predilizione alle curve lenti e veloci. Il talento è da sempre a disposizione, quindi aspettiamoci un Bruno Senna in piena rimonta, a partire da domani. Il primo ostacolo da affrontare sarà Sebastien Buemi, tenace abbastanza da poter chiudere la porta al maggior indicato ad approdare la prossima stagione in Toro Rosso. Pertanto, il pubblico valenciano potrà godersi l’immenso spettacolo che da sempre la Gp2 regala alla sua numerosa schiera di tifosi sparsi in Europa. Ma visto che siamo in Italia, vale la pena chiudere l’articolo con i piazzamenti dei nostri altri due alfieri; solo decimo posto per Filippi, mentre Valsecchi non è andato oltre il diciannovesimo piazzamento, alle spalle dello sciagurato Yamamoto.

Stefano Chinappi

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image