Indycar- Sears Point Sonoma Libere 1- Acuto di Kanaan

0

kanaan

Prima giornata di prove libere nell’Infineon Raceway modificato. Il quindicesimo appuntamento stagionale della Indycar 2008 vede impegnati ben ventisette piloti (mai quest’anno si era raggiunto un simile numero se si eccettua Indianapolis). Nella prima ora svetta la 7-Eleven di Tony Kanaan, che al termine della giornata dopo le libere 2 , spiega la sua posizione ai giornalisti , in merito alle possibilità di vincere il titolo, eventualità che la matematica lascia aperta – “E’ solo una questione di forma. Domenica Scott prenderà almeno dodici punti ed io sarò chiamato fuori del tutto. Per il titolo quest’anno è andata, la sfida è aperta soltanto fra Ganassi e Penske”. Sulla sua ora di tornate libere  fa sapere di avere lavorato prettamente sull’assetto da qualifica -“E’ stata una giornata  fruttuosa per il mio team. Ci siamo concentrati sul set up per domani, mentre nella seconda ora abbiamo lavorato in ottica gara. Sono abbastanza soddisfatto di come sia andata. Il mio obiettivo ormai è vincere quante più gare possibili di quelle restanti”. Il suo tempo è di 1.17.392 alla media oraria di 107.127 miglia. Dietro il brasiliano con la Dallara n.11 c’è Castroneves, l’inseguitore di Dixon, che tenta disperatamente di recuperare credibilità a suon di punti validi per avvicinarsi a quello che sembra ormai una chimera, il titolo. Per ora si può solo recriminare per le occasioni mancate -“Abbiamo lasciato per strada molti punti che ci avrebbero fatto comodo. Sappiamo bene di doverci concentrare d’ora in poi, perchè loro sono nella condizione di dover vincere a tutti i costi e noi non abbiamo nulla da perdere. SArà una bella battaglia d’ora in poi. Se ci fosse stato un solo punto a dividerci in prossimità della fine dei giochi, sarebbe toccato al destino decidere, ma ora dobbiamo rimboccarci le maniche perchè la situazione è ben diversa.” La Penske sarà inoltre costretta a schierare i muletti per via dello sfortunato evento del Wyoming. Questo però sembra non scoraggiare la sete di vittoria di Helio che si è piazzato in seconda posizione nella prima ora di libere. Anzi, ci scherza su -“Ho detto al mio ingegnere di pista  che il set up era una bomba (nell’intervista originale, in inglese,  il gioco di parole non ben traducibile in italiano,  rende molto meglio “I told the guy my set was on fire”). A parte gli scherzi”- dice ridendo-“La bella notizia è che nessuno si sia fatto male e tutto si può aggiustare più facilmente quando è cosi’. Stiamo cercando di superare lo shock, però è difficile farlo in pochi giorni. E poi abbiamo perso molti delle parti meccaniche che avevamo preparato meticolosamente per questo finale di stagione. La Penske però ha sette vite come i gatti e ne cacciamo sempre una nuova fuori dal cilindro. Saremo competitivi”. Dietro il duo brasileiro, c’è Danica terza a quasi cinque decimi di secondo dal primo classificato, il suo compagno di team, poi Will Power con la sua KV Racing e Briscoe con la seconda Penske n.6. Attardati Dixon, sesto, ed ancora di più lo è Wheldon che chiude la top ten dietro a Marco Andretti. La KV riesce a piazzare la sua seconda vettura tra i primi dieci, con l’ottimo e costante Servia, mentre uno dei veterani degli stradali, Buddy Rice, non manca l’appuntamento affiancandosi ai migliori. Difficoltà non celate per la Newman Haas, in trepidazione in queste settimane per la salute di Paul Newman, mentre gli altri teams ex-Champ Car fanno bene: Junqueira a ridosso dei primi, seguito dalla HVM di Viso , Dominguez sedicesimo nonostante un incidente per lui (un altro protagonista  della giornata sotto questo punto di vista è stato Thomas Scheckter). Deludono fra gli ex-piloti IRL Meira,ventesimo, e Manning penultimo.

Pos Vett Pilota Tempo Gap Dal primo
Vel
1. 11 Tony Kanaan 1:17.392 107.127
2. 3 Helio Castroneves 1:17.849 0.457 0.457 106.498
3. 7 Danica Patrick 1:17.885 0.036 0.493 106.449
4. 8 Will Power 1:18.030 0.145 0.638 106.252
5. 6 Ryan Briscoe 1:18.071 0.041 0.679 106.196
6. 9 Scott Dixon 1:18.233 0.162 0.841 105.976
7. 5 Oriol Servia 1:18.317 0.084 0.925 105.862
8. 15 Buddy Rice 1:18.411 0.094 1.019 105.735
9. 26 Marco Andretti 1:18.631 0.220 1.239 105.440
10. 10 Dan Wheldon 1:18.657 0.026 1.265 105.404
11. 18 Bruno Junqueira 1:18.658 0.001 1.266 105.403
12. 33 EJ Viso 1:18.708 0.050 1.316 105.336
13. 20 Ed Carpenter 1:18.713 0.005 1.321 105.330
14. 02 Justin Wilson 1:18.816 0.103 1.424 105.192
15. 17 Ryan Hunter-Reay 1:18.834 0.018 1.442 105.168
16. 96 Mario Dominguez 1:18.980 0.146 1.588 104.973
17. 27 Hideki Mutoh 1:19.114 0.134 1.722 104.795
18. 36 Enrique Bernoldi 1:19.171 0.057 1.779 104.721
19. 23 Townsend Bell 1:19.175 0.004 1.783 104.714
20. 4 Vitor Meira 1:19.309 0.134 1.917 104.538
21. 06 Graham Rahal 1:19.352 0.043 1.960 104.481
22. 12 Tomas Scheckter 1:19.391 0.039 1.999 104.430
23. 19 Mario Moraes 1:19.455 0.064 2.063 104.346
24. 2 AJ Foyt IV 1:19.509 0.054 2.117 104.275
25. 14 Darren Manning 1:20.200 0.691 2.808 103.376
26. 34 Jaime Camara 1:20.785 0.585 3.393 102.628
27. 25 Marty Roth 1:21.264 0.479 3.872 102.023

MN

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image