Fia Wtcc – Oschersleben, gara 1:”Formidabile Farfus, Seat in difesa”

0

00_farfus1

Grande vittoria di Augusto Farfus in gara 1 dell’appuntamento tedesco di Oschersleben. Il brasiliano, approfittando della bagarre avvenuta subito dopo la partenza, si è visto consegnare la leadership sin dalla terza curva per poi proteggere l’ambito risultato per tutto il resto della gara. Secondo posto per Huff, coinvolto anch’esso nella bagarre iniziale, ma ha saputo resistere alle speronate di Larini e Tarquini per poi superare quest’ultimo con una manovra eccezionale nelle prime curve, qualche giro dopo.

Terzo posto per Menu, un risultato tranquillo che non gli ha fatto pesare la corsa. Mentre in Bmw e Chevrolet la festa è già iniziata da un pezzo, in Seat la situazione si è capovolta improvvisamente; la partenza regala pochi sorrisi a Tarquini che perde la prima piazza, ma in compenso sa di dover giocarsi il tutto con il modesto Huff. L’attacco verrà subito dopo ed il cinghio da lì che inizierà a perdere progressivamente tutte le posizioni. La causa è ancora ignota ai più, ma c’è da scommetterci un problema ai pneumatici, messi sotto pressione dal quantitativo elevato di zavorra. Il cinghio crolla, Yvan Muller tira un sospiro di sollievo rimanendo leader, ma a tappare i buchi in Seat c’hanno pensato: Monteiro, Rydell e Coronel. Il portoghese ha sempre corso regolare, rimanendo coinvolto raramente in qualche tentativo di sorpasso, invece per Rydell non si può dire lo stesso; la pressione di Priaulx nei primi giri è enorme, ma lo svedese rimane sveglio e riesce nell’intento di difendersi in maniera regolare. Il problema a Priaulx, quella toccatina fugace di Tarquini al britannico restituisce calma e serenità al lotto spagnolo in via di difesa. A chiudere il trenino giallo rosso è toccato a Coronel; tradito dalla penalizzazione, l’olandese compie una delle migliori partenze della sua carriera. Da qui che regolarmente compare sempre più nella classifica e manovra al meglio della sua esperienza quel settimo posto che gli comporterà un plus in gara 2; prima fila accanto a Porteiro.

Lo spagnolo, mai in mostra ma sempre corretto con il suo passo, ha come peggior nemico il compagno di casa D’Aste. La sfida non entrerà mai nel vivo, ma la pressione esercitata dal nostro pilota genovese è tale da far aumentare il ritmo ad entrambi. Pertanto, in una giornata totalmente negativa per i nostri, l’ottimo nono di Stefano non può che consolarci. Resta, invece, la soddisfazione sul volto di Porteiro che è sempre presente quando altri fanno forfait.

Forfait, forfait….parola perfetta per giustificare la deprimente corsa di Jorg Muller, il quale, avendo subito un problema idraulico, non ha potuto mai lottare con i big d’alta classifica. Almeno avrà l’occasione di partecipare alla seconda corsa, sempre se non ci saranno altri drammi di natura tutt’altro che umana…..

Forfait anche per Larini, gettato subito fuori dal sandwich Seat costituito da Genè e Monteiro; una duplice toccata che sminuisce prontamente le velleità del pilota toscano, che non potrà garantirsi chance di vittoria in gara 2. Tuttavia, Imola non è poi cosi lontana, quindi sarà lì che potrà prendersi qualche rivincita.

Stefano Chinappi

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image