NASCAR Richmond – Johnson in lizza per il titolo

0

82660397JM006_CHEVY_ROCK_RO

Con una vittoria maturata grazie ad un pit-stop molto veloce, Jimmie Johnson entra definitivamente in lotta per il campionato che ha visto come “primi attori” Kyle Busch e Carl Edwards.

Il successo a Richmond è arrivato alla fine di una grande battaglia fra Johnson e Tony Stewart ancora a secco di vittorie quest’anno.

Terzo ha concluso Denny Hamlin, seguito da Earnhardt jr., il sempreverde Mark Martin, Burton e Harvick.

Ottima gara di David Reutimann che ha concluso 9° dopo essere stato in testa per ben 104 giri, malissimo gli ex-formulisti, Montoya ha concluso 30°, Hornish jr., 38° e A.J. Allmendinger addirittura ultimo. La gara è stata costellata da molte toccate e contatti ma tutte le auto partenti hanno visto l’arrivo, con ben 32 auto a pieni giri.

Cronaca di gara:

Parte la gara e la prima fila è occupata da Kyle Busch e da Carl Edwards, ma già dopo 1 giro Carl Edwards lascia la 2° piazza a favore di Jimmie Johnson. Fino al giro 30 la situazione rimane invariata quando Kevin Harvick guadagna la leadership ai danni di Kyle Busch, ed al giro 36 la NASCAR opta per una caution e molti team cambiano le gomme ai box. Dopo 6 giri la gara riparte con Jeff Gordon 1°. Oggi Kevin Harvick sembra in giornata e ritorna in 1° posizione superando J.Gordon, al giro 78 Harvick a sua volta viene superato da Denny Hamlin per la leadership della gara; sempre allo stesso giro Earnhardt jr. si avvicina troppo ad Hamlin. Al giro 96 Sauter tocca il muro e “spiattella” l’anteriore destra della sua Impala SS seminando pezzi di gomma dappertutto, così si arriva alla caution n.2; si riparte al giro 103 con Earnhardt 1°. Nemmeno il tempo di fare 1 giro che Waltrip si gira alla curva 1 e rimane bloccato in pista, per la terza volta entra la Pace Car, e al giro 109 si riparte con Earnhardt jr. sempre 1°. Caution n.4 al giro 115 quando Greg Biffle tocca il muro e modifica le geometrie della sua auto.

Si riparte 5 giri dopo con Earnhardt jr. 1°, il tempo di fare 2 tornate e Ragan va a muro alla curva 1 accompagnato da Matt Kenseth; al giro 128 espongono la bandiera verde e di nuovo Earnhardt jr. è 1°.

La caution n.6 arriva puntuale al giro 164 quando Montoya tocca il muro, va in testacoda e con lui poco più avanti si intraversa anche Elliot Sadler, tempo 6 giri e la gara riprende con (stranamente eh???) Earnhardt jr. 1°. Al giro 173 Earnhardt perde la leadership perché viene superato da Kevin Harvick, proprio in questi giri c’è un bellissimo duello fra Kyle Busch, Harvick e Earnhardt jr, e la classifica in questo momento vede in testa Earnhardt jr., seguito da Kyle Busch che nel frattempo aveva superato Harvick (3°); ma al giro 187 Kyle Busch diventa 1°. Siamo a metà gara ed alla tornata 201 Hornish jr. si gira dopo un contatto con Martin Truex jr, e siamo alla caution n7, al giro 209 la gara riparte con Kyle Busch leader della corsa.

Ed ecco il colpo di scena, classico della NASCAR, al giro 212, Earnhardt jr. tocca Kyle Busch che tocca leggermente il muretto e va in testacoda; è tempo di caution che viene ritirata al giro 217 quando la gara riprende con Earnhardt jr. di nuovo 1°, poco dopo, al giro 226, Sadler va in testacoda e buca l’anteriore destra, ma la gara riprende al giro 233.

Pochi giri di tranquillità e si scatenano Jimmie Johnson, Tony Stewart e Earnhardt jr. che ingaggiano un duello da far accapponare la pelle, da questo duello ne esce 1° Tony Stewart. Al giro 241 Kyle Busch si gira alla curva 2 e la NASCAR decide per la caution n.10.

Si riparte al giro 245 con Reutimann 1° perché adotta una tattica differente dagli altri concorrenti e mancano 102 giri quando arriva l’ennesima bandiera gialla, Brian Vickers tocca il muretto e buca un copertone.

Al giro 305 si riparte con Montoya 1°, Reutimann 2°, Kyle Busch 3° e Tony Stewart 4°; al giro 314 entra in pista la Pace Car perché alla curva 2 varie auto, fra cui Carl Edwards, Bobby Labonte e Bill Elliott sono andate in testacoda. La ripartenza avviene al giro 320 e un ottimo Reutimann è 1°, seguito da Tony Stewart e Earnhardt jr. Mancano 52 giri quando Stewart scopre le sue carte e supera David Reutimann e solo 10 giri dopo Scott Riggs compie un testacoda però continua la sua gara senza alcun danno. Entra la Pace Car, molti piloti optano per una sosta e quella di Johnson è più veloce di quella di Stewart, la gara riparte al giro 364 con Martin Truex jr. 1°. Mancano pochi giri alla fine della gara e Jimmie Johnson battaglia con Truex jr. e Tony Stewart per il successo, ma a 31 tornate dalla fine Menard tocca il muro rovinando il paraurti della sua auto, e siamo alla caution n.14. La corsa riprende al giro 374 con Johnson 1°e Stewart 2°; mancano 11 giri e questi due campioni sono spalla a spalla, rimarranno vicinissimi fino all’arrivo che verrà tagliato per primo da un bravissimo Jimmie Johnson.

Nascar - Richmond - Gara:
 1.  Jimmie Johnson      Chevrolet  400
 2.  Tony Stewart        Toyota     400
 3.  Denny Hamlin        Toyota     400
 4.  Dale Earnhardt Jr   Chevrolet  400
 5.  Mark Martin         Chevrolet  400
 6.  Jeff Burton         Chevrolet  400
 7.  Kevin Harvick       Chevrolet  400
 8.  Jeff Gordon         Chevrolet  400
 9.  David Reutimann     Toyota     400
10.  Kurt Busch          Dodge      400
11.  Casey Mears         Chevrolet  400
12.  Clint Bowyer        Chevrolet  400
13.  Carl Edwards        Ford       400
14.  Greg Biffle         Ford       400
15.  Kyle Busch          Toyota     400
16.  Martin Truex Jr     Chevrolet  400
17.  Travis Kvapil       Ford       400
18.  David Gilliland     Ford       400
19.  Kasey Kahne         Dodge      400
20.  Michael McDowell    Toyota     400
21.  Bobby Labonte       Dodge      400
22.  Dave Blaney         Toyota     400
23.  Regan Smith         Chevrolet  400
24.  Kyle Petty          Dodge      400
25.  Patrick Carpentier  Dodge      400
26.  Reed Sorenson       Dodge      400
27.  Ken Schrader        Toyota     400
28.  Michael Waltrip     Toyota     400
29.  Jamie McMurray      Ford       400
30.  Juan Montoya        Dodge      400
31.  Scott Riggs         Chevrolet  400
32.  David Ragan         Ford       400
33.  Ryan Newman         Dodge      399
34.  Paul Menard         Chevrolet  399
35.  Bill Elliott        Ford       399
36.  Brian Vickers       Toyota     398
37.  Elliott Sadler      Dodge      398
38.  Sam Hornish Jr      Dodge      398
39.  Matt Kenseth        Ford       398
40.  Joe Nemechek        Chevrolet  398
41.  Johnny Sauter       Chevrolet  397
42.  Robby Gordon        Dodge      392
43.  AJ Allmendinger     Toyota     335

Il campionato:

1.Kyle Busch 5080

2.Edwards 5050

3.Johnson 5040

4.Earnhardt, Bowyer, Hamlin, Burton 5010

8.Stewart, Biffle, Gordon, Harvick, Kenseth 5000

Gabriele Sbrana

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image