GP2 Monza Gara 2 – Valsecchi e Pantano, l’Italia festeggia

0

00_valsecchidavide

Grande gioia in casa Durango per il successo di Valsecchi davanti al pubblico monzese. Alle spalle del pilota di Erba troviamo un ritrovato Rodriguez, seguito fin da subito da uno scatenato e rilassato Grosjean. Ma a trionfare più di tutti è stato Pantano, il quale ha concluso quinto e nel finale si è lasciato andare ad un dedica verso il pubblico accorso nei pressi della prima variante del tracciato brianzolo. Invece, amaro in bocca per Senna che non è riuscito nell’intento di salvare la faccia, concludendo alle spalle di D’Ambrosio e Buemi in ottava posizione.

Alla partenza troviamo al palo Valsecchi, seguito da Rodriguez che parte subito bene e si porta in testa alla prima variante. I giochi sembrano fatti davanti mentre alle spalle dei big, uno scatenato Di Grassi cerca di attaccare D’Ambrosio senza enormi problemi, compiendo al massimo la sua manovra di sorpasso. Ma il bello arriva ora, quando Senna nel cercare di guadagnare qualche posizione si concede un testacoda, per poi rigirarsi nuovamente quando il connazionale del team Campos tampona uno sfortunato Conway.

La gara entra nel suo momento più caldo quando Di Grassi, dopo aver completato una manovra suicida in precedenza alla seconda variante, si vede arrivare un Maldonado piuttosto scatenato alla Parabolica. D’Ambrosio è in difficoltà e perderà sempre più posizioni per poi soffermarsi al sesto posto, mentre il brasiliano del Campos Racing si merita un Drive Through e lascia strada libera a Maldonado. Intanto, se nelle retrovie accade di tutto e di più, uno stratosferico Valsecchi supera Rodriguez alla prima variante e di conseguenza non mollerà più quell’ambito primo posto.

La corsa si rende noiosa e sembra la brutta copia dell’appuntamento di ieri. Pochi sorpassi ma solo un netto dominio da parte di Valsecchi, mentre alle sue spalle Rodriguez si accontenta della sfida con Grosjean; il francese continua a divertire il pubblico brianzolo e supera provvisoriamente il rivale spagnolo della FMSI. Ma l’ennesimo errore alla seconda di Lesmo gioca a favore di Rodriguez che potrà festeggiare sull’ambito podio. Ultimi giri di fuoco con un Maldonado piuttosto aggressivo nei confronti del pilota del team Art (Grosjean), ma succederà nulla. Infine, ritiro per Filippi ed un ottimo risultato conseguito da Pantano che conclude in quinta posizione. La pressione cala e la F1 si avvicina, ma i burnout restano come la straordinaria stagione che lo ha visto sempre protagonista, nel bene o nel male.

Stefano Chinappi

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image