Dtm Montmelò Prove libere – Audi comanda, sofferenza Mercedes

0

00_scheider2

Parte nel migliore dei modi il week-end di Catalunya per Timo Scheider su Audi A4, al comando con il crono di 1’07”935. Alle sue spalle troviamo i compagni di Casa, Kristensen ed Ekstrom. Invece per quanto riguarda il primo dei piloti Mercedes, quinto crono per Paul Di Resta che giustifica il suo posto in campionato, a soli 9 punti di ritardo da Kaiser Timo, perciò non è escluso un suo exploit in Spagna.

Buona prestazione generale per le Audi. Da notare le discrete prestazioni di Rockenfeller e Winkelhock, abbastanza competitivi con dei tempo di tutto rispetto. Mentre ad Iglostadt sono partiti con il piede giusto, in Mercedes la situazione è tutt’altro che rosea; escludendo l’ottimo Di Resta, Green non è andato oltre l’ottavo posto, molto più indietro l’altro rivale di lusso, Spengler. Infine, eccellente tredicesimo tempo per Katherine Legge, oramai nota a fare da lepre nelle libere e precipitare quando il gioco si fa duro nei due giorni seguenti.

Prove libere 2

Nel pomeriggio prosegue il dominio Audi con un Tom Kristensen abbastanza ispirato nella maniera più inaspettata, viste le ultime corse dove il danese è riuscito poche volte a sfondare la concorrenza. Alle spalle del vichingo volante, Mathias Ekstrom diverte e convince nella speranza di poter cambiare pagina domani, alla ricerca di una pole che potrebbe rappresentare una piena rinascita in vista del campionato. A proposito di classifica generale, il leader Timo Scheider si prende una pausa e non va oltre l’ottavo posto, addirittura alle spalle del rigenerato Premat, anche se il risultato del kaiser è scaturito da un costante lavoro sul passo gara. Sempre restando in Casa Audi, da registrare lo strepitoso quarto crono fatto segnare da Jarvis, il quale conoscendo questo tracciato già da molto tempo, sa di poter ottenere qualcosa di più.

Giriamo la frittata e ci troviamo ad affrontare il lato meno cucinato, meno appetitoso che rispecchia la Mercedes, in seria difficoltà; questa volta a difendere la baracca è Bruno Spengler, sesto. Ma non è da meno Di Resta con il nono crono con alle spalle il veterano Schneider.

Stefano Chinappi

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image