F1-Singapore,gara- Alonso, luce nella notte

5

zorro_singapore

SINGAPORE 28.09.2008 Trionfa, gioisce e paperella qua e là, dopo la prima vittoria dell’anno, dopo la grande gara condotta all’insegna delle sventure altrui. Per altrui s’indende la Ferrari, che torna a mani vuote da quella notte che sembrava propiziare il sorpasso in classifica piloti.

Capita quindi che Felipe Massa parte in pole, Piquet si sfracella sul muro, entra la safety car, il brasiliano si porta appresso il bocchettone della benzina, e saluta la vittoria.
Per la rossa oltre il danno la beffa, perché Raikkonen decide di imitare Piquet chiudendo per la quinta volta consecutiva a quota zero, concedendo alla McLaren il sorpasso in classifica costruttori.
Proprio la McLaren, anzi Hamilton, con la classe del campione gestisce al meglio la corsa chiudendo terzo ed allungando di sei punti il distacco in classifica su tutti i rivali.
Ma il vero eroe di giornata è Zorro Alonso, paladino della notte orientale, vincitore con rabbia di uno dei gp più difficili della storia.

START Quando i semafori si spengono, la corsa si accende. Massa mantiene la pole seguito da Hamilton. Kovalainen, invece perde posizioni, mentre Alonso, partito leggero, sembra avere una marcia in più. Trulli fa un po’ da tappo e dopo qualche giro Rosberg, Nakajima e Alonso lo infilano alla curva 7 teatro di molti sorpassi.
Al tredicesimo giro Alonso rifornisce, mentre Piquet si schianta sui muretti. La safety car è inevitabile, così come le soste impreviste. Kubica e Rosberg riforniscono quando la pit-lane è chiusa, saranno puniti con uno stop and go. Quando apre la pit-lane rientrano tutti. Al verde del semaforino Massa riparte, ma il tubo della benzina non è stato disinserito e il brasiliano si ferma alla fine della pit-lane in attesa si aiuto. Dopo non poche difficoltà i meccanici staccano il tubo dalla vettura, ma ormai la vittoria è volata via, proprio come Hamilton, proprio come Alonso.

PENALITA’ Kubica e Rosberg vengono puniti con lo stop and go, mentre Massa deve scontare un drive trough per l’inconveniente in corsia box. In tutto questo Trulli e Fisichella si trovano nelle posizioni di testa, con la compagnia di Rosberg e Alonso. La gara sembra avviata al termine dopo che Raikkonen e Nakajima infilano Trulli alla curva sette, e dopo che Hamilton infila Coulthard nello stesso punto. Felipe Massa è sempre ultimo e compie qualche svarione causato dal nervosismo.
Ma le sorprese non sono finite. Ad undici giri dalla fine Fisichella sbatte con contro le protezioni dell’ingresso al tunnel, ed anche in questo caso l’ingresso della safety car non si può evitare.
Alonso è in testa, poi Rosberg, Hamilton, Glock e Raikkonen. Tutto può cambiare, ma l’unico a cambiare volto alla sua gara è Kimi Raikkonen che perde il controllo della vettura sui cordoli e chiude a muro la sua notte di Singapore.

ALONSO Trionfa così Fernando Alonso, partito quattordicesimo. E’ bastato un evento a cambiare questa gara e, in qualche modo, l’esito del mondiale. Gioisce Briatore dopo la delusione delle qualifiche, mentre la Ferrari necessita di un esame di coscienza viste le aspettative. Ma gli eventi non sono calcolati, proprio come la safety car, proprio come l’incidente ai box, proprio come la vittoria di Alonso.

Onlysicily per eRace

Valerio Lo Muzzo

Pos  Pilota        Team                       Tempo
 1.  Alonso        Renault               (B)  1h57:16.304
 2.  Rosberg       Williams-Toyota       (B)  +     2.957
 3.  Hamilton      McLaren-Mercedes      (B)  +     5.917
 4.  Glock         Toyota                (B)  +     8.155
 5.  Vettel        Toro Rosso-Ferrari    (B)  +    10.268
 6.  Heidfeld      BMW Sauber            (B)  +    11.101
 7.  Coulthard     Red Bull-Renault      (B)  +    16.387
 8.  Nakajima      Williams-Toyota       (B)  +    18.489
 9.  Button        Honda                 (B)  +    19.885
10.  Kovalainen    McLaren-Mercedes      (B)  +    26.902
11.  Kubica        BMW Sauber            (B)  +    27.975
12.  Bourdais      Toro Rosso-Ferrari    (B)  +    29.432
13.  Massa         Ferrari               (B)  +    35.170
14.  Fisichella    Force India-Ferrari   (B)  +    43.571
15.  Raikkonen     Ferrari               (B)  +    4 giri
Condividi in

Autore

5 commenti

  1. > Non è giusto che questo Massa debba perdere il mondiale per le colpe di questa Ferrari.
    > Che si vergognino di loro stessi. 🙁

    lol?

  2. ….Piquet che sbatte proprio al momento giusto…
    e se Briatore lo avesse fatto apposta!!! No dai scherzo.

    Comuque se a Piquet a fine anno gli confermasse il contratto qualche dubbio mi verrebbe.

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image