Indycar- Niente test con la Honda F1 per Danica

1

danica_patrick

Niente F1 per Danica Patrick. Questo il responso della Honda F1 Team che ha nagato la wild-card alla vincitrice della Indy 300 di Motegi 2008 per un test durante la sessione invernale 2008/2009. Contrariamente alle recenti notizie degli ultimi mesi sembra che la Honda non sia intenzionata a concedere una prova con la RA108 alla pilotessa del Wisconsin.

La ventiseienne del Wisconsin aveva inizialmente ricevuto un responso positivo dalla Honda, casa motoristica che rifornisce tutte le scuderie della Indycar; la stessa Danica lo scorso Aprile era andata incontro ,anche grazie ai propulsori nipponici che riforniscono la sua Dallara Andretti Green Racing , ad una vittoria quasi inaspettata ma dal sapore dolce, in quanto  la prima  in assoluto per una donna nei massimi campionati a ruote scoperte.

“Se Danica volesse fare una prova con noi alla fine della stagione , cercheremmo di essere propensi ad accettare questa questa possibile prospettiva, ma, a quanto ci risulta, e a voler essere onesti anche con la stampa, non c’è mai stata nessuna richiesta da parte sua”- le parole di Nick Fry-“La porta è aperta, e se dovesse accadere non sarà di certo un evento promozionale per catalizzare su di noi l’attenzione mediatica”.

Fry  ha aggiunto in una intervista con il quotidiano austriaco “Kronen Zeitung” che il possibile test, che servirà a capire meglio le reali potenzialità velocistiche di Danica, potrebbe tenersi verso la fine del prossimo mese a Jerez o a Barcellona. Secondo il sito di news del mondo dei motori canadese “Auto123.com”, invece , l’addetto stampa della Honda avrebbe sentenziato negativamente a riguardo di un impiego di Patrick in una vettura di F1.

L’ultima donna impiegata in Formula Uno rimane tuttora Giovanna Amati, che nel 1992 tentò nei primi tre gran premi della stagione 1992 a qualificarsi con la Brabham, prima di essere sostituita con il debuttante assoluto Damon Hill.

MN

Condividi in

Autore

1 commento

  1. Sono spesso in contatto con vari compagni di rete americani, un paio dei quali abbastanza legati alla famiglia di Danica, a lei stessa e al suo entourage, e posso dire con una certa sicurezza che le voci su questo test con la Honda sono fondate sul nulla. Non è mai stata contattata da nessuno al riguardo, o tantomeno lei stessa ha inoltrato richieste. Le presunte dichiarazioni di Fry, poi smentite, sono anch’esse di dubbia veridicità. Magari una sola frase con riferimento a Danica, che nulla aveva a che vedere con un test, è stata strumentalizzata dai giornali subito dopo la vittoria di Motegi, per gonfiare ulteriormente l’euforia del momento. Difatti la prima notizia relativa a certe affermazioni di Fry si è avuta un paio di settimane dopo la gara.

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image