F1 – Le pagelle del Gp del Giappone

5

f1-fuji

Procediamo con la valutazione delle prestazioni offerte sul circuito del Fuji. Prestazioni, purtroppo, ancora una volta condizionate dall’ eccessivo intervento dei commissari.

Giudici di gara: voto 2. Ancora una volta siamo in disaccordo con le decisioni prese dai giudici di gara. Sempre più spesso peccano di manie di protagonismo, condizionando quello che è uno sport fatto di duelli tra piloti, non di carte bollate. La penalizzazione di Hamilton pare veramente assurda, da quando non è più permesso arrivare lunghi? A confronto, le manovre di Montoya o Schumacher avrebbero meritato il ritiro della superlicenza… Poi non ci lamentiamo se manca lo spettacolo.

Alonso: voto 10. Dopo il regalo di Singapore ( dove comunque si era dimostrato assai competitivo ), una vittoria vera. Con una Renault rinata, Nando compie una gara alla “Alonso” superando Kubica nel gioco delle soste. Siamo ora curiosi di vedere cosa deciderà per il 2009.

Hamilton: voto 5,5. Gara negativa per il pilota Mclaren, che non concretizza quanto di buono fatto vedere nelle prove. Al di là del tempo perso a causa della penalizzazione, in gara Lewis è parso sottotono e soprattutto poco lucido nelle fasi concitate del via, facendosi predere dalla foga di rimanere in testa. Un errore che ricorda molto quello commesso, circa un anno fa, nelle prime curve di Interlagos. In queste due ultime gare, il fattore nervi sarà determinante: errori del genere non sono più ammessi.

Raikkonen: voto 8. Finalmente un week-end convincente dopo i tanti disastri precedenti. Secondo in qualifica, terzo in gara, riesce a recuperare dopo il caos della partenza insidiando nel finale la seconda piazza di Kubica. Ora che è matematicamente fuori dalla lotta per il titolo, tutti ci aspettiamo un suo aiuto per la vittoria dei due mondiali.

Massa: voto 5. Gara agrodolce per il brasiliano. Recupera due punti in classifica su Hamilton, ma forse considerata la penalizzazione dell’ inglese si sarebbe potuto gestire meglio la situazione. Sebbene il contatto sia stato probabilmente frutto di un errore di valutazione, arriva la penalità e la sua corsa si fà difficile. E’ velocissimo, recupera posizioni a suon di sorpassi ( da brivido quello su Webber ), ma ancora una volta si tocca colpevolmente con Bourdais. La corsa per il mondiale resta aperta, ma adesso servono due vittorie.

Kovalainen: voto 6. Il vero “furbo” della prima curva. Mentre Hamilton arriva lungo a causa di una staccata troppo ottimistica, Heikki ostacola vistosamente il duo ferrari con una manovra al limite della malafede, ma comunque regolare. Ottimo scudiero, parcheggia il suo cavallo a bordo pista anzitempo causa un guasto al motore.

Kubica: voto 9,5. Come dice il proverbio, tra i due litiganti il terzo gode. Zitto zitto, questo Kubica rimane sempre in lotta per il mondiale, un po’ come accadde a Raikkonen lo scorso anno. In una stagione caratterizzata dai colpi di scena, Robert mantiene vive le sue speranze mondiali grazie ad una condotta regolarissima, degna del miglior Prost. In gara perde il confronto con Alonso, un peccato considerata la ghiotta occasione. Chissà che a Interlagos non sia lui la sorpresa…

Trulli: voto 8. Grande prestazione di Jarno, ancora una volta a punti davanti al pubblico di casa Toyota. Ottavo in griglia, chiude quinto dopo aver assaporato per qualche giro persino la testa della corsa. Un pieno riscatto dopo le ultime prestazioni sottotono.

Piquet: voto 8. Probabilmente, la migliore gara di Nelsinho da quando è in F1. Sebbene esca come al solito sconfitto dal confronto con Alonso, può ritenersi ben soddisfatto del quarto posto finale conquistato grazie ad una gara convincente e concreta. Basterà per la riconferma? Ai posteri l’ ardua sentenza…

Vettel: voto 7. Gara regolare per il tedeschino, che però per la prima volta esce perdente dal confronto con Bourdais. Che abbia già la testa al 2009?

Bourdais: voto 8,5. Gara da leone per Bourdais, alla disperata ricerca di una riconferma per l’ anno prossimo. Davanti a Vettel sia in prova che in gara, viene penalizzato per un contatto in cui secondo me ha solo parzialmente torto. Peccato.

Heidfeld: voto 4. Veramente grave la sua esclusione dalla Q2 in qualifica, un’onta che condiziona anche la sua gara. La sosta ritardatissima gli fa recuperare posizioni, ma il nono posto finale è deludente. La Bmw gli ha rinnovato la fiducia, speriamo che il 2009 sia migliore dell’ annata che sta per concludersi.

Barrichello: voto 5. Ungaretti avrebbe commentato: “Si sta, come d’ autunno, sulla Honda, Barrichello…”

Webber: voto 6,5. Porta a casa un punticino, conquistato… nel dopo gara. Si fa notare per il duello con Massa, ma per il resto la sua corsa è abbastanza anonima.

Coulthard: voto 1. Toglietegli la patente, per favore!

Fisichella: voto 6,5. Si batte, si sbatte, ma i risultati non arrivano. Una grandissima partenza, poi il ritiro. Chissà se ad inizio stagione si sarebbe aspettato tutto ciò.

Button: voto 5. Sempre in fondo, ma il mezzo non permette di meglio. Povero Jenson, la sorte non è stata benevola con lui.

Rosberg: voto 5. Dopo il risveglio di Singapore, torna a fare il bell’ addormentato nel Paddock.

Nakajima: voto 4. Nella gara di casa, poteva difendere meglio i colori nipponici. Stranamente,è coinvolto in un incidente…

Sutil: N.C. Troppo breve la sua gara per essere giudicato.

Glock: voto 5. Un contatto con Coulthard, una divagazione sulla sabbia con conseguente ritiro. Questo il riassunto della sua gara.

DAVIDE MAINO’

Condividi in

Autore

Studente di ingegneria meccanica a Perugia

5 commenti

  1. Ungaretti avrebbe commentato: “Si sta, come d’ autunno, sulla Honda, Barrichello…” :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

    Mi faccio i complimenti da solo ahahahahahhaha 😀 😀

  2. Eheh non potevo mancare! 😛
    Fatnastico il giudizio su Barrichello e Coulthard, concordo meno su Raikkonen. La superiorità Ferrari era evidente sulla bmw ma intanto non ha saputo fare un sorpasso abbastanza fattibile. Sorpassi che invece ha fatto vedere Felipe il 5 gli sta un pò stretto, ma alla fine siamo lì 5-6 cambia poco. Concordo con il 2 sulla troppa fiscalità dei giudici, ok anche Kubica ma tra lui e Prost c’è moooolta differenza.
    Del resto tutto ok, grande Zorro che dimostra di esser sempre lui! Quà Quà! ahah

  3. NOTA:
    La frase “Si sta, come d’autunno, sulla Honda, Barrichello” ®
    é coperta da copyright. Tutti i diritti sono riservati ahahahhahaha :mrgreen:

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image