Rigon Express – Davide spiega il tracciato dell’Estoril

0

00_rigon11

Sull’onda dell’entusiasmo per l’ultima vittoria sul tracciato di Zolder, Davide Rigon si sta preparando per la nuova sfida, in programma questo fine settimana: il Portogallo e il tracciato dell’Estoril faranno da sfondo alla quarta tappa del Campionato Superleague Formula.

In due occasioni il ventiduenne vicentino ha avuto modo di cimentarsi con la pista portoghese: questo gli darà modo di dedicarsi maggiormente alla messa a punto della vettura in vista delle qualifiche e delle due gare “L’ultima volta ho girato in condizioni di pista bagnata causa il maltempo, quindi in caso di pista asciutta dovrò prendere le misure, anche se non sarà come a Zolder o Donington Park dove non avevo mai corso prima. Proprio per quest ocercherò di spingere forte fin dalle prime prove libere di sabato. Il tracciato dell’Estoril è una pista molto bella e completa, in quanto è composta da curvoni veloci e varianti lente, anche da 85 Km/h e dal rettilineo finale che immette sul traguardo. Molto importante è la curva 1, dove si scala dalla 6° marcia fino alla 2° passando dagli oltre 290 km/h ai 90Km/h. Questo sarà un punto importante per staccare un buon tempo in qualifica e in gara per vedere diversi sorpassi, come anche alla curva 7 che si percorre ai 120 Km/h, arrivando dai 275 Km/h. Dopo la curve 8-9 arriviamo ad un tornantino in salita, lentissimo da percorrere a 80 Km/h che ti porta poi nella parte finale, con la curva 14 da percorrere in pieno, in cui avremo molta accelerazione laterale. Proprio per queste sue caratteristiche si tende ad utilizzare un medio carico aerodinamico ed è molto importante essere pronti fisicamente, in quanto questa monoposto (Panoz) è pesante e difficile da guidare.”

Proprio per questo Davide Rigon sta continuando il suo allenamento con il preparatore del Driver Programm Center a Forlì, per il quale è stato studiato un programma apposito “Come prima di ogni gran premio sto continuando a seguire il mio programma di allenamento, studiato appositamente con il Driver Programm Center. Loro per ogni pilota che seguono studiano un programma apposta fatto su misura. In questo modo si riesce a migliore sotto ogni aspetto, in quanto un driver deve essere in grado di fare qualsiasi sport. Fin dall’inizio della stagione, insieme al mio preparatore Stefano Elia, abbiamo deciso di seguire un programma che mi permettesse di essere pronto a qualsiasi situazione, special modo per un possibile test con una monoposto da F.1 o in GP2. Grazie a questa preparazione, fin dal primo appuntamento in Inghilterra sul tracciato di Donington Park non ho avuto problemi fisica alla fine delle due gare, nonostante la Superleague Formula abbia preso il via solo alla fine del mese di agosto. Purtroppo nonostante i successi e la vetta della classifica in SF sono ancora senza budget per la prossima stagione. Ad oggi l’unico mio sponsor sono le miei vittorie e le mie capacità di guida. Sono comunque fiducioso che il mio managment riesca a trovarmi l’occasione giusta. Ora sono concentrato sulla Superleague Formula, dove voglio continuare a far bene, dimostrando il mio potenziale. Proprio con l’Estoril voglio portare il mio bottino di vittorie a quattro, cercando di far bene fin dalle qualifiche. Qualifiche e gara-1 a mio avviso sono fondamentali, perchè mostrano il vero potenziale. In gara-2, con la griglia completamente invertita, è molto difficile arrivare sul gradino più alto in quanto la gara dura solo 45’, anche se ho già dimostrato che è possibile fare belle rimonte arrivando anche a podio.

Lo spettacolo della Superleague Formula prenderà il via ufficialmente sabato con le due sessioni di prove libere da 30′ ciascuna. La griglia di partenza di gara-1, programmata per domenica alle ore 11.00, sarà disegnata dall’esaltante sessione di qualifiche che, come sempre, sarà composta da due parti: la prima da 15 minuti con i club e piloti divisi in due gironi e, la seconda, ad eliminazione diretti con i primi otto che si sfideranno sul giro secco fino ad arrivare alla finalissima che determinerà il nome del nuovo poleman.

Dopo i primi appuntamenti, la pole position, due vittorie e un terzo posto, Davide Rigon e il suo Racing Team Beijing Gouan comanda la classifica con 207 punti, seguiti dal PSV Eindhoven (193) e dal Liverpool del driver GP2 Main Series Adian Valles (171)

Top ten dopo 3 appuntamenti

1  Beijing Gouan FC SF Racing Team – Davide Rigon  207


2  PSV Eindhoven SF Racing Team  193
3  Liverpool FC SF Racing Team  171
4  RSC Anderlecht SF Racing Team  159
5  Sevilla FC SF Racing Team  150
6  Tottenham Hotspur SF Racing Team  149
7  FC Basel SF Racing Team  146
8  AS Roma SF Racing Team  143
9  FC Porto SF Racing Team  138
10  AC Milan SF Racing Team  126

Comunicato Stampa

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image