Motogp News – Una Domenica di addii

0

00_melandrivalencia

Domenica a Valencia ci sarà l’ultimo Gp del 2008, ma per due piloti sarà un ultimo GP particolare: infatti, ci sarà l’addio ufficiale fra Hayden e la Honda, e fra Melandri e la Ducati. Emozionatissimo l’americano: “Avevo 21 anni quando sono arrivato in Europa dal Kentucky! Sono davvero grato per l’opportunità che Honda mi ha dato. Non molte persone possono dire di aver corso con la HRC per nove anni”. Nonostante la pessima stagione anche il Melandri ci tiene a chiudere bene la sua avventura sulla DesmoSedici: “Visti gli ultimi risultati non posso dire di essere molto fiducioso ma non si sa mai. Ci terrei davvero tanto a chiudere la stagione e la mia esperienza in Ducati con un buon risultato. In passato qui ho fatto buone gare”. Nicky Hayden dal prossimo anno sarà proprio sulla Ducati di Marco Melandi, mentre quest’ultimo andrà in Kawasaki insieme ad Hopkins, al posto di West che, al momento, sembra rimanere a piedi. Un altro pilota che rischia di non correre più nella classe regina è il giapponese Nakano, che potrebbe diventare collaudatore Honda: “Sono convinto di poter ottenere un altro buon risultato per chiudere in bellezza la stagione.” Anche il francese Guintoli è in cerca di sistemazione dopo che il Team Pramac non gli ha rinnovato il contratto.

Tornando alla gara di domenica, oltre alla coppia Rossi – Stoner, potranno lottare per la vittoria i due terribili piloti spagnoli, Pedrosa e Lorenzo. Il pilota Honda è impaziente di correre sul circuito dove l’anno scorso ha vinto: “Qui l‘atmosfera è fantastica, soprattutto perché è l’ultima gara dell’anno. In particolare è sempre bello correre di fronte a così tanti tifosi spagnoli, si può veramente sentire il loro sostegno. Sono davvero ansioso di correre”. Il pilota Yamaha, che qui invece non ha mai vinto, cerca di chiudere bene l’anno dopo la caduta in malesia: “Naturalmente è un po’ triste non essere più in lotta per la terza posizione in campionato, ma posso ancora essere “Rookie of the Year” e questo è l’obbiettivo. E’ davvero importante per me e per tutta la mia squadra.”

Chi spera, infine, di fare una grande gara è il romagnolo Loris Capirossi, in sella alla sua Suzuki: ““Penso che Valencia sarà una buona pista per noi perché non è un tracciato molto veloce e la nostra moto si adatta bene e speriamo di andare davvero forte! Poi lavoreremo in ottica 2009.”

Marco Rivola

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image