FIA WTCC Macao Gara 2 – Successo di Huff, disastro Thompson

4

00_huff

Oramai il mondiale piloti è stato assegnato (nelle mani di Yvan Muller), il titolo costruttori e quello indipendenti anche, quindi non resta che il divertimento a trionfare tra i saliscendi di Macao per Gara 2, ultimo evento stagionale del Campionato mondiale Turismo. In poche parole, successo di Rob Huff davanti a Yvan Muller ed Andy Priaulx. Ma a regalare sorprese nei dintorni della Las Vegas d’Asia è stato James Thompson, in testa fino a 2 giri dal termine per poi trovarsi side by side con Farfus, una piccola sbandata, la perdita di controllo di una Honda abbastanza nervosa nel tratto seguente la Lisboa ed ecco il fattaccio, dunque un contatto pesante a muro che ha riportato sulla terra quel muso d’angelo britannico in vena di imprese. C’era riuscito ad Imola, mentre qui ha saputo regalare solo delusioni con un ritiro anomalo per il suo genere. Ma non è finita qui poichè Augusto Farfus, non contento di aver conquistato la leadership provvisoria davanti a Tarquini, prende in pieno il muro nel tratto delle Esse e perde nettamente l’anteriore destra, distruggendo di conseguenza le velleità del Cinghio della Seat, il quale transitando subito dietro il rivale brasiliano, colpisce il pneumatico e chiude mestamente la corsa anzitempo. Ad approfittare di questa lunga bagarre durata poco più di 2 giri non può che essere Huff, seguito da un Muller in difesa su Priaulx ed il resto della compagnia capitanata da Rydell, giunto quarto davanti al nostro Zanardi, abile nel prendere le misure dopo il crash in gara 1. Infine, a trionfare tra gli indipendenti è Franz Englester, approfittando più che altro del volontario forfait di uno svogliato ed appagato Hernandez, già mondiale da Okayama.

Campionato finito? Ebbene si, a voi cari lettori di Eracemotorblog l’appuntamento con il Wtcc sarà rimandato al mese di Marzo, quando ad aprire le danze ci penserà l’evento brasiliano di Curitiba. Una stagione, quella 2009, ricca di novità con l’introduzione della Cruze da parte Chevrolet, e della Exeo da Seat, giusto per riequilibrare una situazione divenuta troppo scomoda, soprattutto per la FIA.

Stefano Chinappi

FIA WTCC – Macao – Gara 2:

1 – Robert HUFF – Chevrolet Lacetti – 23:23.216
2 – Yvan MULLER – SEAT Leon TDI – 7.253
3 – Andy PRIAULX – BMW 320si – 7.957
4 – Rickard RYDELL – SEAT Leon TDI – 18.120
5 – Alessandro ZANARDI – BMW 320si – 51.727
6 – Franz ENGSTLER – BMW 320si – 52.963
7 – Manabu ORIDO – Chevrolet Lacetti – 58.314
8 – Matthew MARSH – BMW 320si – 1:02.623
9 – Andrei ROMANOV – BMW 320si – 1:16.353
10 – Ibrahim OKYAY – BMW 320si – 1:33.541
11 – Augusto FARFUS – BMW 320si – 1 LAP
12 – Gabriele TARQUINI – SEAT Leon TDI – 1 LAP
13 – Alain MENU – Chevrolet Lacetti – 1 LAP
14 – James THOMPSON – Honda Accord Euro R – 1 LAP
15 – Takayuki AOKI – BMW 320si – 3 LAPS

Ritirati
– Sergio HERNANDEZ – BMW 320si – D.N.F.
– Jordi GENE – SEAT Leon TDI – D.N.F.
– George TANEV – BMW 320si – D.N.F.
– Tom CORONEL – SEAT Leon – D.N.F.
– Melvin CHOO – BMW 320si – D.N.F.
– Nicola LARINI – Chevrolet Lacetti – D.N.F.
– Andre COUTO – Honda Accord Euro R – D.N.F.
– Jorg MULLER – BMW 320si – D.N.F.
– Tiago MONTEIRO – SEAT Leon TDI – D.N.F.
– Jaap VAN LAGEN – Lada 110 – D.N.F.
– Kirill LADYGIN – Lada 110 – D.N.F.

Classifica finale piloti:

1 – Y. Muller – 114 punti
2 – Tarquini – 88 punti
3 – Huff – 87 punti
4 – Priaulx – 82 punti
5 – Rydell – 77 punti
6 – Farfus – 63 punti
7 – J. Muller – 60 punti
8 – Gene – 56 punti
9 – Porteiro – 51 punti
10 – Menu – 54 punti
11 – Larini – 48 punti
12 – Monteiro – 43 punti
13 – Zanardi – 36 punti
14 – Coronel – 35 punti
15 – Thompson – 25 punti
16 – Hernandez – 9 punti
17 – Engstler – 3 punti
18 – D’Aste – 2 punti
19 – Orido – 2 punti
20 – Tielemans – 1 punto
21 – Marsh – 1 punto

Classifica costruttori:

1 – Seat – 328 punti
2 – BMW – 278 punti
3 – Chevrolet – 237 punti
4 – Honda – 56 punti

Condividi in

Autore

4 commenti

  1. Sembra che a causare l’uscita di Thompson sia stato in realtà Farfus che l’ha spinto a muro, il brasiliano è andato a scusarsi con l’inglese, e questo spiega anche come mai il giro successivo la Bmw abbia sbattuto a muro con la parte destra della macchina ma ha perso la ruota anteriore sinistra, evidentemente il contatto con la Honda gli è costato un tirante che si è rotto poco dopo (all’ultimo giro). Comunque un bel campionato e complimenti a Y.Muller e alla Seat 😎

  2. in effetti sembrava strano il fuori pista di farfus subito dopo il botto di Thompson. Guarda caso, il brasiliano era interno quando cercò di superare il pilota honda, e guarda caso, dopo il contatto, l’anteriore destra se ne sia andata dalla Bmw del team Schnizter.

  3. E’ comunque necessario risalire agli eventi perchè la regia di Macao ha lasciato un po’ a desiderare, strano perchè non è la prima volta che corrono nella città di Macao, tutt’altro…. 🙂

  4. Si ha a disposizione solo l’onboard di Thompson…però è dura vedere il contatto. Sicuro l’inglese aveva le gomme alla frutta e Farfus, grazie alla Bmw a trazione posteriore, riusciva ad inserirsi meglio in curva grazie anche al suo stile di guida particolare, molto sovrasterzante.

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image