F1 Test Barcellona Day 1 – Sato il più veloce, sublime Loeb

7

00_klienbmwkers

E’ finalmente cominciata la stagione 2009 per quanto riguarda i bolidi della F1 mediante i test di Barcellona. In primo piano da notare la presenza ingombrante di nuove soluzioni aerodinamiche: dal nuovo alettone anteriore, introdotto da Bmw, a quello posteriore, messo in risalto dalla Williams. Gomme slick, non per tutti ma per gran parte del parterre piloti presente quest’oggi, ed infine la presenza speciale di Loeb (Red Bull) che si è rivelato assai competitivo con l’ottavo tempo generale, tra Kubica e Piquet.

Se da una parte si prova il 2009 dal punto di vista tecnico, dall’altra, dunque in Toro Rosso, è piena lotta per un posto in prima classe; grande sfida tra Sato e Buemi, in pista con vetture in configurazione 2008, pertanto differenze pari a zero, spazio al pilota ed il suo talento. Nel mattino il più veloce è stato lo svizzero, mentre nel pomeriggio la situazione, seppur variando di poco, ha visto un cambio repentino in testa alla sessione con relativa “vittoria” del nipponico, di nuovo in lizza nonostante le voci a suo favore per un ritorno siano scarse. Alle spalle del duo di fuoco, Alexander Wurz ha chiuso la zona podio virtuale. Subito dietro si è rinnovata la sfida Mclaren-Ferrari con Pedro De La Rosa davanti al compagno Paffett. Sesto crono per Badoer, mentre solo 14° Genè; lo spagnolo, addetto allo sviluppo aerodinamico, ha girato costantemente offrendo dati di notevole interesse alla Casa di Maranello, in attesa di un’annata per dimenticare il finale a sorpresa di Interlagos. Infine, buona prova per Bruno Senna 15° con vettura rimasta al 2008, seguito a distanza da Gledo Van der Garde ed il connazionale Di Grassi, sempre su Honda Ra108 senza aggiornamenti aerodinamici, che  ha chiuso la classifica generale di oggi.

Stefano Chinappi

Formula 1 – Barcellona – Day 1:

1 – Takuma Sato (Toro Rosso-Ferrari) – 1’20”763 – 121 giri
2 – Sebastien Buemi (Toro Rosso-Ferrari) – 1’21”071 – 117
3 – Alexander Wurz (Honda) – 1’21”198 – 77
4 – Pedro De La Rosa (McLaren-Mercedes) – 1’21”417 – 65
5 – Gary Paffett (McLaren-Mercedes) – 1’21”956 – 78
6 – Luca Badoer (Ferrari) – 1’22”038 – 94
7 – Robert Kubica (BMW) – 1’22”341 – 56
8 – Sebastien Loeb (Red Bull-Renault) – 1’22”503 – 82
9 – Nelson Piquet (Renault) – 1’22”560 – 80
10 – Christian Klien (BMW) – 1’22”883 – 53
11 – Nico Hulkenberg (Williams-Toyota) – 1’23″467 – 113
12 – Vitantonio Liuzzi (Force India-Ferrari) – 1’23″794 – 86
13 – Adrian Sutil (Force India-Ferrari) – 1’23”832 – 88
14 – Marc Gené (Ferrari) – 1’24”177 – 32
15 – Bruno Senna (Honda) – 1’24”343 – 39
16 – Giedo Van der Garde (Renault) – 1’24”908 – 32
17 – Lucas Di Grassi (Honda) – 1’25“512 – 48

Condividi in

Autore

7 commenti

  1. Ma secondo voi oltre alla loro bruttezza saranno davvero così efficienti e permetteranno la macchina in scia di non perdere troppo carico aerodinamico? Mah….

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image