A1 Gp Sepang Day 1 – Watts, che partenza!

3

00_watts1

E’ l’inglese Danny Watts a segnare il 1° tempo nelle libere di Sepang dove domina un caldo infernale. Proprio per questo i piloti meno allenati soffriranno molto il caldo durante le gare, soprattutto nel corso della feature race.

Con un tempo di 1’50”038 ha anticipato di poco meno di un decimo la Svizzera, capitanata da Neel Jani. La squadra elvetica ha patito un problema al cambio durante la mattinata, problema che non ha fatto girare il rookie Alexandre Imperatori (proveniente dalla F3 giapponese). Terzo tempo per l’indiano Karthikeyan e 4° troviamo Loic Duval, che ripresosi la monoposto francese ha già fatto vedere ottime cose. Quinto Bleekemolen (Olanda) davanti ad Albuquerque (Portogallo). Settimo un protagonista di Chengdu, cioè l’esperto Adam Carroll.

Bamber (NZL) continua a stupire entrando nella top-ten, potrebbe puntare a buoni risultati in entrambe le gare come a Zandvoort, dove impressionò tutti o quasi. Nono Piccione e 10° il capolista del campionato, il malese Fairuz Fauzy.

Persistente la delusione nei confronti del Team Italia, che fa segnare un misero 18° tempo, appena davanti all’Indonesia… Il team nostrano dovrebbe contendersi la vittoria con ben altre nazioni e non combattere per le posizioni di rincalzo, come ormai troppe volte ci capita.

A1 Gp – Sepang – Prime libere:

1 – Gran Bretagna – Danny Watts – 1’50″038 – 13
2 – Svizzera – Neel Jani – 1’50″110 – 9
3 – India – Narain Karthikeyan – 1’50″187 – 14
4 – Francia – Loic Duval – 1’50″277 – 15
5 – Olanda – Jeroen Bleekemolen – 1’50″363 – 16
6 – Portogallo – Filipe Albuquerque – 1’50″404 – 20
7 – Irlanda – Adam Carroll – 1’50″559 – 16
8 – Nuova Zelanda – Earl Bamber – 1’50″583 – 17
9 – Monaco – Clivio Piccione – 1’50″618 – 21
10 – Malesia – Fairuz Fauzy – 1’50″620 – 22
11 – Libano – Daniel Morad – 1’50″962 – 15
12 – Cina – Ho Pin Tung – 1’51″291 – 22
13 – Stati Uniti – Marco Andretti – 1’51″358 – 18
14 – Sud Africa – Adrian Zaugg – 1’51″439 – 21
15 – Brasile – Felipe Guimaraes – 1’51″520 – 14
16 – Australia – John Martin – 1’51″642 – 19
17 – Messico – David Garza – 1’51″775 – 19
18 – Italia – Edoardo Piscopo – 1’51″954 – 14
19 – Indonesia – Satrio Hermanto – 1’52″406 – 21
20 – Corea – Jin Woo Hwang – no time – 0

Gabriele Sbrana

Condividi in

Autore

3 commenti

  1. L’A1 GP è una categoria a mio parere molto valida (al contrario della Superleague Formula, che cerca di mischiare due sport che non hanno nulla di che spartire) e si sta facendo una discreta pubblicità per il fatto che si corra in inverno (con la massima attenzione mediatica quindi) e con monoposto firmate Ferrari. Bel campionato, belle macchine, piloti (da metà schieramento in su) validi e veloci, piste niente male, sembrerebbe che la ricetta sia il top invece mancano due cose: la competitività del team Italia (cacciate Piscopo al più presto) e la diretta su Raisportpiù praticamente impossibile da guardare perchè è difficile trovare un palinsesto serio, gli orari (in particolare delle repliche il pomeriggio) sono dati probabilmente a caso, mentre fino all’anno scorso con Sky era di gran lunga meglio….

    PS: la prossima corsa tornerà anche il team Germania con il nuovo proprietario (Willi Weber ha venduto ad un altro tedesco)

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image