F1- Ecclestone getta ombre su Donington

0

donington1

Bernie Ecclestone ha fatto sapere che il circuito di Donington Park avrà tempo fino a Settembre per dimostrare ai vertici della FIA di essere pronta per ospitare il gran premio di Gran Bretagna dall’anno prossimo.  L’estate scorsa , nel fine settimana della gara di Silverstone, era stato annunciato che la gara del 2008 sarebbe stata l’ultima in assoluto per il circuito che apri’ le danze del campionato mondiale “Formula Uno” nel lontano 1950. Subito , di li’ a poco, venne annunciata la sostituzione del tracciato ricavato da un preesistente aeroporto con quello di Donington, anch’esso con un passato remoto e recente glorioso, se solo si pensi alle competizioni degli anni Trenta ed alla gara del gp d’Europa del 1993 che immortalò la prestazione di Ayrton Senna. Tuttavia , dopo i guai dovuti alla mancanza di finanziamenti che hanno colpito la gestione di Silverstone, oggi non sembra neanche più roseo il futuro del circuito del Leicestershire. Donington dovrà avere i giusti requisiti per poter ambire al suo traguardo, quello di entrare presto in calendario, altrimentipotrebbe essere lo stesso “Gran Premio della Gran Bretagna” a farne le spese e a seguire le misere sorti di cui si sono resi protagonisti sia l’appuntamento transalpino che quello canadese. Al “Daily Telegraph”,  Ecclestone ha rivelato che ispezionerà il tracciato di persona in autunno, aggiungendo anche che molte altre nazioni si aspettano di entrare presto nel circus della Formula Uno, e che una eventuale defaillance di Donington Park potrebbe agevolare , accellerandolo, questo processo di evoluzione.

“La ‘Donington Ventures Leisure Ltd’ ha un contratto con noi, e io sono sicuro che capiranno le nostre scelte. Voglio pensare che loro considerino realmente l’eventualità di perdere il gran premio, e che non si cullino sugli allori. Abbiamo una data di ultimatum, si tratta di Settembre, e sarà in quel frangente che il loro futuro diverrà più chiaro. Dovrà essere tutto in regola secondo le nostre aspettative, altrimenti ribadisco fin da ora che ci sono almeno quattro circuiti che premono per entrare. E non sono tracciati della Gran Bretagna”.

Quali sono dunque gli ostacoli? Per ottenere l’omologazione a norma, prima della venuta di Ecclestone per la supervisione generale, Donington deve superare da sola alcune piccole formalità. Innanzitutto ottenere il permesso dal Concilio del Distretto della Contea del “North West Leicestershire”. Quest’ultimo si riunirà Martedi’ prossimo per rinnovare le proposte per le modifiche del tracciato prospettate l’anno scorso. Si dovrà prendere in considerazione anche il problema di costruire nuovi box, una area paddock, le hospitalities e tribune. Aspetti positivi e negativi sono al vaglio di una quanto più prossima decisione da parte dell’assemblea locale della comunità. Se tutto ciò dovesse essere costruito,  servirà un finanziamento di circa cento milioni di sterline per dare vita e concretezza a questo progetto.

MN

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image