Moto Gp – Kawasaki ufficializza il ritiro

0

kawasaki

La Kawasaki ha confermato il ritiro dalla Moto gp con effetto immediato. Le voci del possibile ritiro della casa nipponica le avevamo da prima di Natale, ma l’annuncio ufficiale c’è stato soltanto ieri.

Molti appassionati di moto, tra cui anche il presidente della Dorna Ezpeleta, hanno cercato in tutti i modi di far cambiare idea al boss della Kawasaki, Katsuhiro Sato, invano. “La nostra decisione è stata presa solamente ieri” – afferma Sato – “E’ una decisione che stavamo valutando da metà dicembre.”

La crisi economica è stato il motivo principale per il quale i dirigenti Kawasaki sono arrivati a questa conclusione. “L’ambiente nella finanza mondiale è cambiato molto velocemente, il team Kawasaki ha dovuto prendere delle contromisure per salvarsi da questa situazione.”

“Il nostro team” – prosegue il capo Kawasaki Sato – “Ha deciso di sospendere le attività sportive in Moto gp nel 2009 per rendere più efficienti le nostre risorse, questa crisi mondiale non passerà molto velocemente. La Kawasaki ringrazia tutti i nostri fan e chi ci ha seguito sempre con molto interesse.”

Marco Melandri e John Hopkins sono costretti a trovarsi un’altra moto per gareggiare, anche se rimane l’opzione che il team Aspar gareggi con un team satellite Kawasaki e potrebbe confermare entrambi i piloti.

Kawasaki ha concluso all’ultimo posto il mondiale costruttori nel 2008 e dal 2003, anno in cui è tornata alle corse, non è riuscita ad ottenere una vittoria ma solo pochissimi podi e molti risultati deludenti.

Quest’anno la Kawasaki avrebbe voluto compiere l’ultimo passo per diventare competitiva con l’acquisto di Marco Melandri. L’italiano aveva accettato con molto piacere questa sfida, dopo aver passato la stagione più negativa della sua carriera con la Ducati e dai primi test sembrava già a suo agio con il team nipponico affermando, infatti, che lo stile di guida della moto gli piaceva molto. L’altro pilota è John Hopkins, sempre molto determinato ad ottenere il miglior risultato possibile con qualsiasi moto a disposizione.

Se non dovesse riuscire ad accasarsi in un altro team, è probabile che l’americano John Hopkins gareggerà nella Superbike americana, anche se lui ha confermato di voler rimanere in Moto gp qualora si ritirasse la Kawasaki.

Vincenzo Carlesimo

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image