Indycar- Per Doornbos NHL prepara una terza vettura?

0

ccws2007_monttremblant_14.jpgRobert Doornbos  potrebbe accasarsi non più in HVM, come recentemente quasi confermato da parte di Keith Wiggins, responsabile del team di Ernesto Viso, ma addirittura approdare in Newman Haas Laningan per la stagione 2009.

Il pilota olandese, costretto ad un anno sabatico dopo la scomparsa del campionato Champ Car, è stato uno dei principali avversari alla conquista del titolo di Bourdais nel 2007. La collaborazione con il team HVM-Minardi USA però non è continuata anche nel 2008, a causa dell’abbandono delle redini del team da parte di Paul Stoddart, accaduto che ha costretto la scuderia a ridurre il  numero vetture ad una sola ,  quella nelle mani del rookie venezuelano appunto.

Ora si parla insistentemente di un rapporto privilegiato con NHL, facilitato dal fatto che la scuderia orfana di Paul Newman, non ha ancora deciso se confermare Graham Rahal e Justin Wilson. Il primo ha maggiori possibilità di reiterare la sua permanenza nel team per una terza stagione, l’inglese invece, top-driver ai tempi della Ru Sport e della Champ Car fino a due stagioni fa, ha deluso molto le attese e non si è mostrato all’altezza di sostituire il quattro volte iridato Bourdais. In più ora  si ritrova nella situazione di dover fronteggiare una mancanza cronica di sponsors al seguito. Doornbos ha dalla sua l’appoggio della Red Bull e della compagnia bancaria ING, main sponsor ufficiale Renault F1.

Al sito autosportnieuws.be il manager del pilota Varossieau aveva giorni fa rassicurato tutti dicendo – “L’accordo è finalizzato e sarà annunciato nel futuro prossimo”. “Tutto va a meraviglia”- aveva fatto sapere Lodewijk Varossieau, altro manager chiamato in causa – “L’affare è concluso positivamente al 99% e Robert farà sapere presto i suoi piani”. Ci sono però ancora delle perplessità ed alcuni punti oscuri della vicenda. Con la data prefissata per l’annuncio passata senza la tanto sospirato conferma, Varossieau era stato costretto a rivedere la posizione del suo assistito – “La firma sul  contratto non è ancora stata apposta , ma lo faremo entro tre settimane. Entro questa data Robert farà sapere cosa ne sarà della sua stagione agonistica, quella del 2009”.

Probabilmente se l’accordo dovesse andare in porto la scuderia potrebbe mettere in pista una terza monoposto, questo qualora Bourdais dovesse tornare in America nelle vesti di debuttante nella Indycar Series ( ha all’attivo una partecipazione in IRL nella 500 Miglia di Indianapolis del 2005). Più probabile invece vedere una coppia piloti formata da G.Rahal ed appunto l’olandese, con Justin Wilson comunque nelle vesti di  escluso d’eccellenza. Per quest’ultimo si parla di una drastica decisione qualora nessun team si faccia avanti: una dipartita dalla Indycar Series e conseguente approdo in ALMS. Sarebbe comunque una sconfitta dura da digerire per il campionato a ruote scoperte, la perdita del britannico, annunciato soltanto lo scorso anno come una punta di diamante aggiuntiva tra i nominativi del parco partenti.

MN

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image