A1Gp-Taupo, gara2: Jani e Carroll su tutti

0

 117720neel-jani

 

In gara due la rivincita viene dallo svizzero Jani, capace di cogliere al volo l’opportunità di passare al box Carroll in leggera difficoltà alla ripartenza. Una rivincita che vale doppio dato il rischio delle scorse settimane per lui, ricoverato in ospedale per sospetta meningite. Fine settimana che mette in risalto la grinta di questi due  piloti, capaci di non fermarsi davanti alle avversità.

Ottima la prestazione di Piscopo che riporta l’Italia a punti.
 
La svizzera sale sul gradino più alto del podio grazie alla grinta di Neel Jani che si piazza davanti ad un fortissimo Carroll che anche davanti alle avversità è per carattere abituato a non fermarsi.

Dopo una partenza brillante come sempre, Carroll e Jani (partito dalla quinta posizione) si trovano primo e secondo, quando la gara viene movimentata dalla sosta obbligatoria ai box. Entrambi entrano in pit lane nello stesso momento e la chance di uscire per primo sembra già in mano all’irlandese che incappa però in un problema al congegno antistallo, problema non grave ma che basta purtroppo per far perdere la leadership. Intanto lo svizzero replica la prestazione che Carroll aveva messo sotto gli occhi di tutti nel corso della prima gara, incrementando il suo vantaggio e tenendosi dietro gli avversari diretti e Carroll nel traffico di centro schieramento. La speranza per il pilota irlandese arriva all’entrata della safety car in seguito ad un incidente occorso alla vettura del team Indonesia ma Jani è il più rapido nella ripartenza.

Terzo posto per il Portogallo con Filipe Albuquerque, autore di una gara sempre in battaglia, capace di capitalizzare il vantaggio avuto dalla brutta partenza di Doornbos; ottimo l’australiano John Martin, quarto. A punti anche Andretti che per un soffio resta davanti a Piscopo autore comunque di una bel week end.

 
1 – Svizzera – Neel Jani – 50 giri 1.06’19″574
2 – Irlanda – Adam Carroll – 1″047
3 – Portogallo – Filipe Albuquerque – 2″379
4 – Australia – John Martin – 10″593
5 – Olanda – Robert Doornbos – 14″402
6 – Francia – Loic Duval – 17″423
7 – India – Narain Karthikeyan – 20″215
8 – Stati Uniti – Marco Andretti – 20″799
9 – Italia – Edoardo Piscopo – 23″156
10 – Sud Africa – Adrian Zaugg – 23″347
11 – Malesia – Fairuz Fauzy – 26″832
12 – Brasile – Felipe Guimaraes – 1 giro
13 – Gran Bretagna – Dan Clarke – 1 giro
14 – Nuova Zelanda – Chris Van der Drift – 1 giro
15 – Cina – Cheng Cong Fu – 1 giro
Così la classifica dopo Taupo:
1.Irlanda 65; 2.Svizzera 52; 3.Portogallo 49; 4.Francia 41; 5.Olanda 38; 6.Nuova Zelanda 35; 7.Malesia 31; 8.Australia 30; 9.Sud Africa 17; 10.Gran Bretagna, Stati Uniti 16; 12.Monaco, Italia 9; 14.India 5; 15.Brasile, Corea, Cina 4; 18.Libano 3

 In seguito alla penalità per il team Usa, (taglio della linea bianca all’uscita dei box), Marco Andretti, ottavo in gara2 esce dalla zona punti e sale al suo posto il bravo Piscopo. A punti con l’Italia in entrambe le gare.

 

 

E.M.

 

 

 

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image