Indycar – Alex Lloyd parteciperà alla 500 Miglia con Sam Schmidt

0

indycar-2008-ind-as-0443.jpgDal sito ufficiale della Indycar Series apprendiamo che il britannico Alex Lloyd, campione 2007 della Firestone Indy Lights, sarà al via della 93esima edizione della 500 Miglia di Indianapolis grazie ad una partnership fra il suo team di riferimento, la Target Chip Ganassi e la Sam Schmidt Motorsports. Il pilota, nativo di Manchester, conquistò proprio con gli equipaggi della Sam Schmidt il campionato dei records nella serie propedeutica alla allora IRL, ora Indycar Series, con ben otto vittorie e cinque podii in sedici gare disputate. Altri records furono l’aver vinto cinque gare consecutive, le prime della stagione, l’aver totalizzato il maggior numero dei punti della storia del campionato (652 pt ndr), l’aver vinto il maggior numero di gare in una stagione, Quest’anno, dunque, tenterà di qualificarsi alla gara dell’Indiana con la Dallara Honda n.99, dopo avervi partecipato anche lo scorso anno grazie ad una collaborazione fra Ganassi ed il team di Bobby Rahal, vettura dalla livrea biancoverde sponsorizzata dalla “Wii Fit” della Nintendo.  Nel 2008 una edizione piuttosto travagliata per lui. Risultato il più veloce nel rookie test destinato ai debuttanti alla corsa, già nelle libere si rende protagonista anche di un incidente pericoloso a 223 miglia orarie ( quasi 360 km/h) di percorrenza: per lui un pronto ricovero dopo il tremendo contatto. Nelle qualifiche riesce a qualificarsi in diciannovesima posizione, termina la  gara in venticinquesima posizione a causa di un ritiro dovuto ad un contatto a muro spettacolare quanto pericoloso alla curva numero 4 : la vettura attraversa pericolosamente la pista di traverso e viene scaraventata addirittura all’interno della pitlane a dimostrazione delle alte velocità.

“La notizia dell’aver ricevuto la conferma e conseguentemente  sapere di poter tornare nelle vesti di protagonista in pista mi da una bella sensazione. Sono contento di partecipare proprio con Sam Schmidt, ho dei bei ricordi della collaborazione che mi ha legato a loro, e tutt’oggi sono in contatto con molti della loro squadra”.

Uno in particolare, il motorista Tim Neef, che collaborerà assieme ad Andy Brown (svolge le stesse mansioni in seno al programma “Ganassi Racing”) per preparare al meglio la vettura di Lloyd. Lo stesso Brown ha seguito lo scorso Maggio proprio la Dallara numero 16 nella 92esima edizione della 500 Miglia.

“Credo possa risultare una giusta alchimia. Per entrambe le parti. Non potevo chiedere di meglio. Tim ed io abbiamo lavorato assieme nel 2007, e ha saputo trarre il meglio dalla vettura, questo è stata una parte importante del nostro comune successo quell’anno. Andy ha molta esperienza e solo per questo puoi riporre molta fiducia in lui. Lo svantaggio, grande,  è quello di non calcare la pista dallo scorso Maggio in eventi ufficiali, ma la nostra squadra ha una ossatura e delle fondamenta molto solide. Noi faremo del nostro meglio per risultare vincenti, ma siamo pronti alla sfida” – le parole del pilota.

La Target Chip Ganassi dunque, sarà al via ad Indianapolis con ben tre vetture, e Lloyd sarà al fianco di Dario Franchitti e Scott Dixon, due campioni IRL , altrettanto vincitori delle edizioni della 500 Miglia nella stagione per loro iridata: per l’italo scozzese il 2007, per il neozelandese la vittoria ad Indy è arrivata nell’anno del titolo-bis.

MN

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image