F1 – Nel 2009 il campione del mondo sarà chi vincerà più gare

0

mosley

Nel 2009, il campione del mondo sarà colui che vincerà più gare senza considerare i punti guadagnati.

I punti resteranno 10-8-6-5-4-3-2-1, ma avranno valenza solo dalla seconda posizione in poi. Solo nell’ipotesi di due piloti con le stesse vittorie vincerà chi ha ottenuto più punti nell’arco della stagione.

Questa è stata la decisione della Fia, che ha bocciato la proposta della Fota di assegnare 12 punti al primo, 9 al secondo e 7 al terzo ma ha, in ogni caso, accontentato le squadre che richiedevano che chi dovesse vincere più gare dovrebbe essere il nuovo campione del mondo.

Nel campionato costruttori i nuovi regolamenti non saranno implementati e rimarrà tutto come l’anno scorso.

“Il WMSC accetta la proposta della Formula One Management per assegnare il campionato piloti a chi vincerà più gare durante la stagione” – ha dichiarato la Fia in un comunicato.

“Se due o più piloti finiranno la stagione con lo stesso numero di vittorie, il titolo sarà conquistato da chi ha ottenuto più punti, con il punteggio che rimarrà invariato 10-8-6-5-4-3-2-1.”

“Il resto della classifica, dal secondo all’ultimo posto, sarà deciso dall’attuale sistema di punteggio. Non ci saranno medaglie per il primo, il secondo ed il terzo. Per quanto riguarda il mondiale costruttori non ci saranno cambiamenti.”

“Il WMSC rifiuta la proposta alternativa della FOTA di cambiare l’assegnazione dei punti ai piloti che arriveranno primi, secondi e terzi, con il punteggio di 12, 9 e 7 punti.

La Fota aveva richiesto ai fan con un sondaggio, qual era per loro il miglior sistema di punteggio e la maggior parte di loro ha votato per un maggior distacco dal primo al secondo.

“La Fota ha proposto e condotto, quello che è stato un sondaggio unico” – ha dichiarato Martin WhitMarsh, boss della McLaren – “Questo sondaggio afferma che i fan vorrebbero più distacco per il vincitore rispetto al secondo e la FOTA ha cercato di trovare la giusta alternativa.”

“Inevitabilmente ci vuole un equilibro per essere entusiasti di quello che facciamo. Se ci fosse più distacco tra il primo, il secondo ed il terzo la stagione finirebbe presto, perché il campionato finirebbe subito.”

“Negli ultimi due campionati abbiamo assistito a dei mondiali molto entusiasmanti, ed affrontando il problema potremmo affermare che senso ha cambiare i regolamenti quando funzionano? La Fota ha comunque ascoltato e reso partecipi delle nuove proposte anche gli appassionati e non li abbiamo ignorati.”

“Ci sono persone che pensano che lo status quo sia la miglior soluzione, ma non è quello che richiede il nostro pubblico. Noi, come Fota, siamo stati unanimamente d’accordo con le proposte che vorremmo fossero introdotte quest’anno. Dobbiamo lavorare sui diritti commerciali e con la Fia per cercare di ottenere la loro approvazione ufficiale alle nostre proposte” – ha concluso WhitMarsh.

Vincenzo Carlesimo

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image