Indycar – Alex Tagliani promuove la gara di Edmonton e rassicura tutti sul suo futuro

0

tagliani

Alex Tagliani si dice sicuro di poter concludere a breve un contratto con un team della Indycar Series per poter correre l’intera stagione da titolare di un sedile. Il canadese, la scorsa settimana avvistato ad Edmonton per la promozione della vendita dei biglietti dell’evento “Rexall Grand Prix” di quest’anno, sembra sulla rampa di lancio per firmare finalmente l’agognato accordo con una scuderia della serie d’oltreceano, dopo mesi di speculazioni circa a sua permanenza in Conquest Racing.

Le ottime prestazioni mostrate a Detroit ed a Surfer’s, quando il trentacinquenne aveva sostituito Enrique Bernoldi, avevano inizialmente convinto Eric Bachelart. In seguito però la crisi economica ha indotto il responsabile della scuderia ad una politica organizzatrice più accorta e colma di sacrifici, mirante ad assicurare la sopravvivenza della stessa. Cosi’ il contratto di Camara-Nieto, a dispetto delle prestazioni poco convincenti, era stato rinnovato in quanto la posizione del pilota risultava forte a causa di una solida e remunerativa sponsorizzazione, mentre Tagliani e Bernoldi, quest’ultimo anche lui poco prestante nel 2008, venivano tagliati lentamente fuori.

“Una delle ragioni per cui mi trovo qui, è quella di annunciare che  siamo giunti ad assemblare, assieme agli organizzatori dell’evento, una proposta di collaborazione a lungo termine con una serie di compagnie promotrici. Ciò aiuterà l’appuntamento sportivo di Edmonton a sopravvivere nel corso dei prossimi anni, e di questo grande apporto beneficierà anche l’intera regione dell’Alberta  in termini economici. E’ importante proteggere ciò che del Canada è conosciuto all’estero, perchè  ne va della nostra reputazione come nazione  innanzitutto”.

Tagliani si dice fiducioso di essere al via in almeno sedici dei diciassette appuntamenti previsti nel calendario della Indycar quest’anno. Prende infatti cognizione, rassegnandosi cosi’ alla realtà dei fatti, dell’impossibilità di essere al via il 5 Aprile a St.Petersburg nell’evento inaugurale del 2009.

Nel frattempo, Ken Knowles, presidente della “Nothlands” ha confermato che la città ha registrato gravi perdite monetarie, nell’ordine di 5.3 milioni di dollari, a causa della gara dello scorso anno. I vertici della IRL infatti non avevano proceduto ad informarli in tempo che la gara di Edmonton sarebbe stata recuperata. Otto settimane non sono bastate per promuovere adeguatamente la corsa e questo ha contribuito ad aumentare le perdite ingenti.

MN

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image