F1 – Alonso: La sentenza di Parigi potrà decidere il campionato

0

alonso1

Secondo il 2 volte campione del mondo Fernando Alonso, il mondiale 2009 di F1 si deciderà a Parigi.

Nella capitale francese, infatti, il 14 aprile ci sarà l’appello dei team Ferrari, Renault e Red Bull che considerando il diffusore posteriore di Brawn Gp, Toyota e Williams illegale.

Se la sentenza fosse nuovamente negativa, come già successo nella gara di Melbourne che in ogni caso resta sub-judice, così come lo sarà quella di domenica prossima in Malesia, i team dovranno modificare la propria vettura in poco tempo per evitare che le squadre della “banda del buco” prendano troppo vantaggio.

“Vediamo quale sarà la decisione il 14 aprile” – dichiara lo spagnolo della Renault – “Se permetteranno di gareggiare con quel diffusore, quei team avranno molto vantaggio sugli altri, che proveranno a ricopiarli.”

“E’ difficile perché devi lavorare molto sulla macchina. Non basta aggiungere il diffusore e la monoposto sarà di 1 secondo più veloce. Il diffusore ti rende più veloce se tu modifichi la parte anteriore ed hai un fondo nuovo. Ricostruire completamente la vettura potrebbe richiedere molti mesi.”

“Vedremo cosa succederà, se le Brawn Gp risulteranno legali sarà dura batterli per tutti. Il campionato può essere deciso più o meno il 14 aprile.”

Lo spagnolo è comunque convinto che i grandi team sapranno reagire e riusciranno ad avvicinarsi alla Brawn.

“Ferrari, McLaren, Bmw e Renault non sono stati nelle prime posizioni in griglia, ma questi sono i migliori team della F1. Nessuno dovrebbe già considerarci fuori dalla lotta mondiale” – prosegue Alonso – “E’ stata solo la prima gara, com’è successo anche nella Liga spagnola: sia il Real Madrid, sia il Barcellona hanno perso la prima partita, ma come tutti sappiamo, sono ancora loro che si stanno lottando il campionato.”

“Sono sicuro che ci saranno rapidamente dei miglioramenti da parte degli altri team, scuderie come Ferrari e McLaren non sono stupide, hanno solo progettato la vettura in modo diverso. La Brawn Gp non è più veloce di 2 secondi al giro ma solo di decimi, sarà un campionato combattuto.”

Fernando Alonso considera il successo della Brawn Gp come una favola, una scuderia che era sul punto di scomparire si è salvata dominando la prima gara e trovando fin da subito uno sponsor importante come la Virgin.

“La storia della Brawn Gp è fantastica. Un team che se non trovava acquirenti non sarebbe esistito. Adesso hanno realizzato una doppietta nella prima gara ed hanno trovato uno sport. Non ci poteva essere una storia più bella di questa. Sono impressionato da quello che hanno fatto” – ha terminato lo spagnolo.

Vincenzo Carlesimo

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image