Indycar – Roberto Moreno e Paul Tracy sono intenzionati a correre la 500 Miglia, aggiornamenti su Scott Sharp

0

moreno

Il brasiliano Roberto Moreno, pilota di grande esperienza pluri-decennale, vuole correre la 500 Miglia di Indianapolis 2009. Avvistato questo fine settimana nei box della scuderia “3G” che ha corso a St. Petersburg con Stanton Barrett, ha dichiarato – “Spero di avere l’occasione di correre la 500 Miglia. Mi sto guardando attorno e cercando team managers che possano offrirmi un sedile. Lavorare attivamente per una scuderia come io sto facendo con ‘3G’ aiuta notevolmente, anche a rimanere in contatto con le persone che contano. Sto aiutando Barrett ad avere un approccio meno traumatico nei confronti dei circuiti misti stradali, e sono concentrato su questo versante. Ma non disdegno neanche la possibilità che vi ho prospettato sopra e mi sto dando da fare per cercare una valido sponsor partner. Con un pò di fortuna possiamo farcela”.

Roberto”Pupo” Moreno, classe 1959, è in attività dai primi anni Ottanta, quando entrò nel mondo della Formula Uno nelle vesti di pilota tester della Lotus di Elio de Angelis e Nigel Mansell assieme a Geoff Lees. Debutta ufficialmente come pilota titolare in occasione del Gran premio di Olanda, a Zandvoort, dove sostitui’ l’infortunato pilota inglese. Per lui una qualifica mancata che gli valse la perdita di fiducia da parte del team stesso. Da allora una carriera divisa fra la Formula Uno (ritornò in scena come sostituto di Fabre alla AGS per gli ultimi gran premi della stagione 1987 cogliendo ad Adelaide addirittura l’unico punto, storico, della scuderia) e la Cart. Vinseil campionato F3000 nel 1988, ingaggiato dalla Ferrari come tester ha portato in pista la poco famosa ‘F88/A’ e la “papera” ‘639’ durante alcuni tests tra l’estate e l’autunno 1988. Dal 1989 al 1992 è stato pilota della Coloni, della Eurobrun, sostituto di Alessandro Nannini in Benetton, pilota ufficiale della scuderia italo-inglese nel 1991 prima dell’avvento di Schumacher. Proprio gli eventi che coinvolsero Gachot, Schumacher, Eddie Jordan e Flavio Briatore, lo costrinsero ad emigrare prima in Jordan per il gp di Italia e Portogallo 1991, poi in Minardi per il gp d’Australia, famoso per essere stato il penultimo, prima di Malesia 2009, ad essere stato interrotto con conseguente punteggio dimezzato a metà. Nel 1992 corre la sua ultima stagione in Andrea Moda prima del richiamo in Forti nel 1995.

Per quanto riguarda la carriera Cart cinque gare nel 1985, una stagione completa nel 1986, una mancata qualifica alla 500 Miglia nel 1994, una carriera ininterrotta dopo l’addio alla Formula Uno tra il 1996 ed il 2001 nel campionato CART con anche due gare a Phoenix e Charlotte in IRL nel 1999. Dopo un anno sabbatico lo ritroviamo in Champ Car nel 2003, in gara a St Petersburg nel 2006 con Vision in IRL, una gara a Houston nel 2007 in Champ Car e la partecipazione lo stesso anno alla 500 Miglia. Ha partecipato anche all’evento di Long Beach 2008 che ha sancito la fine della storia della CART/CCWS.

Paul Tracy ha fatto sapere all’emittente radio “Raceline Radio” che è attorniato da proposte interessanti per un sedile in Indycar e che tuttavia ancora non ha trovato un accordo concreto con uno sponsor per poter correre. Si dice ottimista circa un suo impiego nella 500 Miglia con il team Hemelgarn.

Scott Sharp, che vi avevamo annunciato in procinto di correre la 500 Miglia, ha interrotto bruscamente e momentaneamente le trattative con Panther Racing.

MN

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image