Formula Uno – La McLaren richiede di essere ascoltata sulla “questione diffusori”

0

mclaren

Il prossimo martedì ci sarà la sentenza sulla legalità dei diffusori montati da Brawn Gp, Williams e Toyota.

Nella gara di Melbourne le scuderie Ferrari, Red Bull e Renault avevano presentato ricorso alla Fia per l’irregolarità delle vetture delle scuderie definite banda del buco. A Sepang anche la Bmw ha presentato il proprio ricorso e si attenderà il 14 aprile per la sentenza definitiva.

La Fia ha rilasciato ulteriori informazioni sul quarto appello presentato dalla Bmw, includendo la richiesta del team McLaren di farsi ascoltare dalla corte.

Dopo che tutte le scuderie saranno ascoltate Martedì mattina, i giudici prenderanno la loro decisione che sarà resa nota nel pomeriggio.

Il 29 aprile per la McLaren potrebbe essere un giorno importante; Bernie Ecclestone, in un’intervista al giornale inglese Express, ha affermato che il team di Woking rischia di essere esclusa in alcune gare di campionato.

La scuderia anglo-tedesca nel 2007 ha subito la squalifica dal campionato costruttori con una multa di 100 milioni di sterline, penalizzazione che potrebbe ricevere anche nel prossimo processo a Parigi.

“Non è una bella situazione per nessuno, ritornare davanti ai giudici dopo così poco tempo per qualcosa di simile” –dichiara Ecclestone – “Ci sono diverse possibilità che potrebbero essere attuate per questo tipo d’accusa e sarebbe un fatto terribile se un team fosse escluso da alcune gare. Ma potrebbe accadere” – conclude il capo della F1.

Vincenzo Carlesimo

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image