A1Gp – Feature race – Svizzera a sorpresa, ritirato Liuzzi

1

00_jani

Gara combattuta, e ricca di colpi di scena, quella andata in scena oggi pomeriggio a Portimao. Sin dal giro di formazione si era capito che non sarebbe stata una gara noiosa quando dopo poche curve, l’autore della pole Robert Doornbos parcheggiava la sua monoposto col motore in fumo.

Alla partenza lo scatto migliore è quello di Marco Andretti, che dall’ottavo posto si ritrova al quarto. Carroll, grazie all’uscita di scena di Doornbos, prende il comando seguito dallo svizzero Jani e dal sudafricano Zaugg. Carroll deve però scontare un drive-through per partenza anicipata. All’apertura della pit lane per la prima serie di pit stop, Carroll sconta subito la penalità, rifornendo il giro successivo. Nell Jani ritarda quanto più possibile la sosta, mentre nel pit stop Andretti guadagna la posizione su Albuquerque. Bamber, in netto recupero, si fa sotto a Zaugg e inizia a pressarlo, ma sbaglia la staccata del primo tornantino, tamponandolo. La gara subisce la prima neutralizzazione con l’ingresso della safety car.

Rimosse le due vetture, la gara riparte con il sorpasso che Albuquerque, secondo, compie di forza su Jani, all’esterno della prima curva. Dietro Andretti è in quarta posizione, seguito dal nostro Liuzzi e dal team Monaco. Si accende la bagarre tra USA e Italy. Andretti allarga leggermente l’uscita da una curva a destra scomponendo la vettura, Liuzzi gli si fa sotto, ma Marco lo chiude nella successiva curva a destra. Entrambi i piloti si intraversano. Il team Monaco che seguiva non riesce ad evitare di travolgere Liuzzi rovinandogli l’avantreno. Si ritirano tutti e tre con una nuova entrata della safety car.

Alla secoda ripartenza le posizioni si invertono: Albuquerque conduce seguito da Jani, ma saprà ben difendersi e conservare il comando. Prima della linea del traguardo l’australiano Martin rallenta, costringendo l’irlandese Carroll a superarlo. Al team Irlanda viene comminato un drive-through, poi ritirato. Quando si apre la seconda finestra dei pit stop, Albuquerque si ferma per primo, consegnando la leadership a Jani, che a suon di giri veloci accompagnati da power boost, riesce a stare abbondantemente davanti al portoghese all’uscita dal suo pit stop.

Nella fase finale della gara Jani conduce con Carroll che lo bracca, mentre lottano per il gradino più basso del podio Khartikeyan (India) e Fauzy (Malesia). Mentre l’australia si ritira per problemi tecnici, Karthikeyan compie un testacoda e si insabbia. Jani va a vincere la gara lunga davanti al rivale Carroll, e più staccato troviamo Albuquerque, che dalla tappa di casa raccoglie due terzi posti. Dieci le vetture al traguardo.

Nella classifica di campionato l’Irlanda (92 punti) scavalca la Svizzera a quota 88, segue il portogallo a quota 80.

Portimao – Feature Race

1 – Svizzera – Neel Jani – 42 giri in 1:10.45.011
2 – Irlanda – Adam Carroll – 0.411
3 – Portogallo – Filipe Albuquerque – 6.786
4 – Malesia – Fairuz Fauzy – 9.705
5 – Messico – Salvador Duran – 16.332
6 – Francia – Nicolas Prost – 27.322
7 – Gran Bretagna – Daniel Clarke – 29.880
8 – Cina – Ho Png Tung – 35.586
9 – Germania – Andre Lotterer – 43.970
10 – Indonesia – Zahir Ali – 1:13.993

Ritiri

India – Narain Karthikeyan
Australia – John Martin
Italia – Vitantonio Liuzzi
USA – Marco Andretti
Monaco – Clivio Piccione
Sud Africa – Adria Zaugg
Nuova Zelanda – Earl Bamber
Libano – Daniel Morad
Brasile – Felipe Guimaraes
Olanda – Robert Doornbos

Condividi in

Autore

Nato nel 1987, a Treviso, percussionista e cornista, appassionato di automobilismo sportivo segue per eracemotorblog: World Series by Renault, F2, GP3, F3 Italia e A1GP.

1 commento

  1. Bella gara oggi! Peccato per l’incidente di Tonio, ma certi errori visti oggi non devono essere commessi da piloti con la P!

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image