F1 – Le pagelle del Gp del Bahrain

1

f1-04-bahraingp

Button: voto 9,5. Grande  successo per il pilota della Brawn, che conquista la terza vittoria su quattro gare fin qui disputate. “Solo” quarto in qualifica, Button conduce una gara attenta e concreta, aiutato anche dalle sventure che colpiscono le vetture avversarie. Ma il suo successo non è certo un caso.

Trulli: voto 8. Splendida Pole position per l’abruzzese, la prima a bordo della vettura giapponese. Scattato non troppo bene al via, paga oltre modo la pessima strategia del muretto box, che gli fa perdere oltre alla vittoria anche un più che abbordabile secondo posto. Incoraggia comunque la costanza con cui lo vediamo al vertice. Bravo!

Vettel: voto 8. Peccato. Una pessima partenza rovina quella che poteva essere potenzialmente un altro successo. Ottavo alla prima curva, grazie ad un ritmo molto elevato rimonta posizione su posizione fino al secondo posto. Siamo certi di una cosa: se la giocherà fino in fondo.

Hamilton: voto 7,5. Gara aggressiva per il britannico, che riporta nelle parti nobili della classifica una Mclaren non eccelsa. La leadership è ancora lontana, ma il podio è oramai alla sua portata.

Barrichello: voto 5,5. Paperino non cambia mai. La scenata messa in mostra mentre cercava di superare un Piquet ricordava un po’ il bambino che va piangere dalla maestra perchè i compagni lo prendono in giro. Fortuna che c’è Ross Brawn…

Raikkonen: voto 7. Buona prestazione per il finladese, che torna a dare segni di vitalità. Non è certo irresistibile nel ritmo, ma con la Ferrari attuale non è facile fare meglio. Lo attendiamo a Barcellona per una conferma.

Massa: voto 6. Le premesse erano buone, ma l’ incidente alla prima curva toglie al brasiliano ogni velleità.

Alonso: voto 6,5. Gara regolare per lo spagnolo, che conclude all’ ottavo posto un week end vissuto nelle seconde file dello schieramento. Se questo è il vero potenziale della Renault, il 2009 non sarà molto meglio della stagione appena trascorsa.

Rosberg: voto 6,5. Discreta prestazione per il tedesco, che conclude poco fuori la zona punti. E’ innegabile che da lui ci si aspetti qualcosa di più, ma in una gara con ben 19 vetture al traguardo non è facile fare meglio.

Kovalainen: voto 5. Il Barrichello biondo. E’ forse così che dovremo incominciare a chiamarlo, data la propensione ad essere sempre più il secondo pilota della Mclaren. Nei primi mesi del 2008 si diceva che avrebbe dato filo da torcere al blasonato compagno di squadra, ma la realtà oggi è un altra.

Nakajimma: voto 4. Semplicemente mediocre.  What else?

Glock: voto 6,5. Un ottima qualifica, un ottima prima parte, poi il crollo. Più di Trulli, paga la pessima scelta della squadra di montare le gomme dure dopo la prima sosta, perdendo molte posizioni. Il settimo posto finale ha il sapore della beffa.

Piquet: voto 7. Finalmente una prestazione convincente del bistrattato brasiliano. Briatore gli dà l’ultimatum, e così Nelsinho si dà quella svegliata che serviva dopo le tragicomiche performance cinesi. Il decimo posto finale non è certo da incorniciare, ma lo stesso Alonso non ha saputo fare molto meglio.

Fisichella: voto 6,5. Bella gara per il romano, rivitalizzato dalla arrivo del famoso “buco” nel diffusore. Buon ritmo, buoni tempi, sperava forse in qualche imprevisto che potesse rimescolare le carte… che purtroppo non è arrivato.

Webber: voto 5. Il diciannovesimo tempo in qualifica lo condanna ad una gara nelle retrovie. Che anche lui abbia contratto la “Barrichellite”?

Kubica: voto 3. Pessime qualifiche, pessima gara. Dalla quasi vittoria australiana al penultimo posto di Sakhir: un testacoda non indifferente.

Heidfeld: voto 3. Se è vero che gli ultimi saranno i primi, nell’ aldilà vincerà il Gran Premio del Bahrain. Aspetta e spera…

Buemi: voto 5,5. Porta al traguardo la vettura, ma non fà molto di più.

Bourdais: voto 6,5. Dodicesimo posto e un po’ di fiducia da parte della squadra. Ma il suo posto è rischio, e il francese lo sà. Intanto Pantano stà alla finestra…

Davide Mainò

Condividi in

Autore

Studente di ingegneria meccanica a Perugia

1 commento

  1. C’è poco da dire. Massa è un 6 di stima, realmente è ingiudicabile. Barrichello è indegno. Fino all’anno scorso era perennemente doppiato ora chi si crede di essere!

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image