ALMS – Salt Lake City, trionfo Acura con Pagenaud e De Ferran

0

470-de-ferran-acura-3-alms1

Giornata trionfale per il Team De Ferran Motorsport che, nella gara di Salt Lake City dell’American Le Mans Series, ottiene pole position, giro più veloce in gara e vittoria nella classifica generale in LM P1. Come si poteva facilmente immaginare, l’Acura ARX-02a ha avuto vita facile nel portare a casa la gara, condotta in gara da Gil De Ferran nel primo stint e da Simon Pagenaud nella parte finale. Grazie alla perizia dell’esperto pilota brasiliano ed all’eccezionale stato di forma del francese, sono riusciti a distanziare l’Acura ARX-02a di David Brabham dell’Higcroft Racing di un minuto e tredici secondi. Al terzo posto della classifica generale troviamo già la prima LM P2, l’Acura ARX-01 del Fernandez Racing, che conquista nuovamente la vittoria di classe LM P2.

In classe LM P1, De Ferran parte davanti conservando la Pole Position fatta segnare da Pagenaud, conducendo le danze per la prima ora di gara senza grossi problemi; mentre una bella bagarre si è scatenata fra l’Acura dell’Highcroft Racing e la Lola dell’Intersport Racing, che per diverso tempo si danno battaglia per la seconda posizione. La seconda delle due ore di corsa, ha visto protagonista un grande Pagenaud che, correndo sempre al massimo delle possibilità della macchina, è riuscito a costruire un cospicuo margine di vantaggio sull’altra Acura, nonostante quest’ultima abbia effettuato un pit stop in meno girando con gomme usurate. Evidentemente, il binomio Acura-Pagenaud al momento è in assoluto il miglior connubio possibile per le gare dell’American Le Mans Series.

Nelle posizioni a seguire, bella lotta in LM P2 fra l’Acura ARX-01 terza in classifica generale e le due Lola Mazda che, nonostante fossero più veloci nella prima ora di gara, a causa di una strategia imperfetta, non sono riuscite e scavalcare l’Acura del Fernandez Racing. Questa infatti, si è aggiudicata la vittoria di classe con meno di mezzo secondo di vantaggio. Anche questa volta, in gara si sono potute vedere numerose battaglie fra auto di categoria diversa, con le LM P2 a stretto contatto con le LM P1, segno tangibile che in alcune piste, le migliori LM P2 non sono molto distanti dalle prestazioni delle LM P1, a tutto vantaggio dello spettacolo in pista.

Fra le granturismo LM GT2 (ricordando l’assenza delle GT1), nelle primissime battute di gara vi è stato il contatto fra la Ferrari F430 GT del Team Risi Competizione e la BMW E92 di Dirk Muller, estromettendo entrambe dalla possibilità di vincere la classifica di categoria, mentre le Porsche del Flying Lizard e del Farnbacher Loles Racing prendevano il largo senza difficoltà di sorta. Solo una grande rimonta nel finale della Ferrari F430 GT guidata da Melo, giunto sul podio, e della Panoz  Esperanto di Farnbacher hanno impedito di vedere ben tre Porsche nelle prime tre posizioni.

Riportiamo ora i podii delle rispettive categorie.

Classe LM P1

1) Acura ARX-02a del De Ferran Motorsport guidata da De Ferran e Pagenaud

2) Acura ARX-o2a dell’Highcroft Racing guidata da Sharp e Brabham

3) Lola B06 AER dell’Intersport Racing guidata da Field, Field e Ducote

Classe LM P2

1) Acura ARX-01 del Fernandez Racing guidata da Diaz e Fernandez

2) Lola B09 Mazda del Dyson Racing guidata da Franchitti e Leitzinger

3) Lola B09 Mazda del Dyson Racing guidata da Dyson e Smith

Classe LM GT2

1) Porsche 997 RSR del Flying Lizard guidata da Bergmeister e Long

2) Porsche 997 RSR del Farnbacher Loles Racing guidata da Lieb e Henzler

3) Ferrari F430 GT del Team Risi Competizione guidata da Kaffer e Melo

            C.J.

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image