Il Diario – Il commento delle gare di Magione

0

ap-motorsport

Ora si entra nel vivo della stagione ed il tempo sembra volare per chi gestisce un team. Dopo essersi presentati al primo appuntamento del campionato di Formula 2000 Light, a Magione, il team AP Motorsport, è pronto a ripartire per la seconda prova. Morale alle stelle visto che sul tracciato umbro gli ‘avvenimenti’ hanno un po’ sfasato pronostici ed aspettative. Ah, per la cronaca questo fine settimana si corre a Misano e non più ad Imola.

Com’è andata la prima?

Magione è stato il debutto per entrambi i piloti e mai prima del venerdì avevamo avuto modo di confrontarci con gli altri. Le libere del sabato sono state incoraggianti – dice il Team Manager Andrea Barbieri; Mingotti ha chiuso secondo ma purtroppo non ha potuto correre (problemi burocratici per la licenza). Credo però che non avrebbe sfigurato, diciamo che in qualifica nei primi cinque ci poteva stare. Paolo Viero, invece, tralasciando qualche errore, si è scoperto un combattente sotto il bagnato – ride un attimo – poteva andare a podio ma penso che per uno che non aveva mai girato prima di venerdì il sesto posto sia comunque un ottimo risultato, oltretutto partendo ultimo in griglia. Direi benino, nella sfortuna abbiamo avuto fortuna, visto che ha premiato la scelta, fatta da pochi, di montare le rain in gara due.

Vi state preparando per Misano?

Certo, anche se il lavoro in officina non lo puoi programmare. Appena tornati da Magione ci siamo recati ad Adria per una giornata di test e la settimana dopo, abbiamo avuto un test a Franciacorta con un altro pilota. Per concludere, l’altro giorno c’è stata la seconda giornata degli Speed Day a Varano con l’Alfieri Maserati Club. Stare dietro ad otto persone non è semplice e comunque le macchine devono essere preparate al meglio per far si che, errori a parte, arrivino alla fine della giornata.

Quindi in queste tre settimane avete viaggiato su e giù per l’Italia?

Decisamente si. L’asse Franciacorta – Varano con l’intermezzo Magione per la gara, ormai è ordinaria amministrazione. Giovedì si parte per Misano, venerdì c’è un test collettivo e da sabato si comincia con le prove libere. Meno male che l’organizzatore è riuscito ad inserire il test il giorno prima, visto che oltre ad essere una bella pista, Varano è anche un circuito impegnativo.

Come vedi Misano?

Passiamo oltre – sorride – ma l’incognita a questo punto è l’asciutto. Sul bagnato (eh che bagnato) abbiamo visto che la macchina è prestante. Paolo poi si è rivelato uno da bagarre, mentre a questo punto vedremo Luca come se la caverà. Paolo ha senz’altro bisogno di provare ancora un po’.

Arrivederci alla prossima dal Team AP Motorsport.

 

Alessandro Giandelli  

 

Condividi in

Autore

Studente di ingegneria meccanica a Perugia

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image